Memoria, Marco Falaguasta, Luci di solidarietà e... il week-end in provincia - BergamoNews
Appuntamenti

Memoria, Marco Falaguasta, Luci di solidarietà e… il week-end in provincia

Ecco la panoramica degli eventi organizzati nella provincia orobica sabato 25 e domenica 26 gennaio

È ricco di iniziative il fine-settimana in Bergamasca. Tra gli appuntamenti spiccano tante proposte dedicate alla giornata della Memoria.

Da annotare, inoltre, lo spettacolo di Marco Falaguasta sabato a Nembro, “Giass e Nef” con le sculture di neve a Valbondione e molto altro ancora.

Ecco la panoramica degli eventi organizzati nella provincia orobica sabato 25 e domenica 26 gennaio.

ALBINO

Ad Albino in scena “Il colpo della strega”

ARDESIO

Ad Ardesio la mostra “I bergamini 600 anni di transumanza”

BRANZI

Le donne e la Shoah, a Branzi in scena “Stelle infrante”

CALCIO

Memoria, a Calcio concerto di Stella Bassani

CAPRIATE SAN GERVASIO

Memoria, a Capriate mostra sulla deportazione femminile

COSTA VALLE IMAGNA

“Luci di solidarietà” a ricordo di Mario Merelli

GORNO

Visita alle miniere di Gorno

LOVERE

A Lovere presepe ispirato al ‘700 napoletano

Visita guidata al borgo antico di Lovere

A Lovere incontro formativo per genitori ed educatori

A Lovere serata in onore di Liliana Segre

NEMBRO

“Neanche il tempo di piacersi”, a Nembro in scena Marco Falaguasta

SAN PELLEGRINO TERME

Memoria, a San Pellegrino parole e musica per non dimenticare

STEZZANO

Solidarietà in movimento: torna la “StraStezzano”

“Le Due Torri Top Talent”, sfida tra cantanti, ballerini e attori

TREVIGLIO

Al Filodrammatici in scena “Madre Teresa”

VALBONDIONE

“Giass e Nef”, sculture di neve a Valbondione

VILLA D’OGNA

“Presente prossimo”, a Villa d’Ogna incontro con Gianni Canova

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it