BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Planetel

Informazione Pubblicitaria

Planetel firma l’infrastruttura digitale per il nuovo distretto dell’industria a Treviglio

L’accesso a una connettività di ultima generazione rappresenta un cambio di passo sotto il profilo tecnologico

Più informazioni su

Sono due direttrici fondamentali per la mobilità – la linea ferroviaria Milano Venezia e la Brebemi – a tracciare il perimetro della cosiddetta mezzaluna, una delle aree più virtuose a livello europeo sotto il profilo economico. Fulcro di questo territorio in costante sviluppo è la Città di Treviglio, che sta conoscendo un periodo di crescita esponenziale di imprese e servizi strategici.

Per questo il territorio ha accolto positivamente il progetto di Planetel, la compagnia telefonica di Bergamo con la maggior estensione di rete proprietaria in fibra ottica della Provincia. Per moltissime attività, dalle realtà più piccole a quelle di grandi dimensioni, passando per tutte quelle imprese che questo periodo hanno adottato lo smart working come modalità di lavoro, l’accesso a una connettività di ultima generazione rappresenta un vero e proprio cambio di passo sotto il profilo tecnologico.

“Implementare la rete già presente con un’infrastruttura in fibra ottica che arrivi ai singoli edifici è un’opportunità importantissima per la crescita e lo sviluppo economico, ma anche sociale e culturale della zona. Questo servizio agevolerà non solo i privati cittadini, ma anche le aziende: per loro Planetel ha costruito un’autostrada digitale che favorisce gli scambi commerciali tanto quanto le autostrade di asfalto”. Queste le parole di Bruno Pianetti, CEO e founder di Planetel srl, la società 100% made in Bergamo che, con un’offerta di servizi voce, Internet e cloud improntata all’innovazione e alla qualità, si è guadagnata un posto tra i leader riconosciuti del mercato italiano dei servizi Internet a banda ultralarga e nello sviluppo di soluzioni e di network integrate per piccole, medie e grandi aziende.

Un posizionamento che non passa inosservato ai grandi operatori finanziari: nel 2019 Planetel è stata ammessa al programma Elite della Borsa Italiana dedicato alle imprese ad alto potenziale di crescita, mentre a fine 2019 Unicredit ha interamente sottoscritto minibond per 1,5 milioni di euro, garantendo l’accesso ai capitali necessari per sostenere un ulteriore potenziamento delle infrastrutture di rete.

Potenziamento che nel progetto fibra ottica a Treviglio ricalca in modo esponenziale quello che l’azienda sta facendo da tempo in Comuni di dimensioni inferiori. Questo intervento rappresenterà infatti per Planetel un investimento completo, perché risponde a un duplice obiettivo: ampliare la superficie coperta dalla rete proprietaria e aumentarne la densità. “Stiamo infatti realizzando un’infrastruttura che non solo andrà a cablare tutte le aree afferenti agli armadi della dorsale Telecom – chiarisce Pianetti – ma connetterà direttamente in fibra ottica anche una buona parte dei condomini, delle strutture commerciali e delle aziende”. A queste si aggiungeranno inoltre una dozzina di edifici comunali strategici per la comunità locale – alcune scuole, la biblioteca, parchi pubblici – che, grazie a un accordo di compensazione con l’Amministrazione, potranno offrire ai cittadini tutti i vantaggi di una navigazione ultra veloce.

“Con questa operazione – conclude Pianetti – Planetel conferma la sua vocazione: quella di impresa che mette la tecnologia al servizio del tessuto sociale ed economico del territorio”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.