BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Doppio timbro del Tanque E nei test di Rovetta si rivede pure Marilungo

Ultime due uscite in quel di Rovetta per gli uomini di Colantuono: nella prima il Feralpi Salò è stato regolato con un secco 4-0, nella seconda Cigarini e compagni hanno battuto di misura il Renate.

Doppia uscita sotto il sole di Rovetta per gli uomini di Stefano Colantuono che mercoledì, nelle ultime amichevoli del ritiro in Val Seriana, hanno battuto sia il Feralpi Salò che il Renate. Due test importanti per i bergamaschi che hanno dato risposte preziose al tecnico di Anzio circa l’avanzamento della preparazione che in questo mese di luglio appena terminato ha visto Denis e compagni sudare – e parecchio – tra i monti orobici.

Le note più liete della giornata di test a Rovetta sono state senza dubbio portate dal bergamasco Cristian Raimondi e, soprattutto, da Guido Marilungo: entrambi hanno fatto il loro debutto nella seconda sfida, quella col Renate. L’attaccante classe 1989 mancava dai campi dal novembre scorso, quando il suo ginocchio aveva fatto crack per la seconda volta dopo l’operazione subita nel marzo del 2012.

Tante le buone indicazioni arrivate per mister Colantuono, in modo particolare nel primo dei due match nel quale i nerazzurri hanno messo sotto un Feralpi Salò che nelle ultime settimane si è ben distinto contro il Napoli (5-1 per i partenopei di Benitez), contro l’Inter (ko 2-0) e contro il Mantova (vittoria per 2-1 per gli uomini di Scienza).

 

Le cronache delle due amichevoli 

ATALANTA-FERALPI SALO’ 4-0 (11′ pt Migliaccio, 17′ pt e 17′ st Denis, 22′ st Maxi Moralez)

Nella prima sgambata della giornata i nerazzurri scendono in campo con una formazione ricca di titolari. In campo Consigli tra i pali (sostituito dopo i primi 40′ da Polito), Nica, Yepes, Lucchini e Del Grosso; a centrocampo Migliaccio, Baselli e Carmona; in attacco spazio al trio Livaja-Maxi Moralez-Denis.

Il primo tempo si apre con l’assalto dell’Atalanta alla porta ben difesa dall’ex AlbinoLeffe Branduani, ottimo nel salvare il risultato in almeno quattro occasioni. Poi, all’11’, la sponda di Denis porta Migliaccio al tiro che regala il vantaggio all’Atalanta. Al 17′ il raddoppio del Tanque, ben servito da Maxi Moralez sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa il copione resta lo stesso, con i nerazzurri che continuano ad attaccare con ottime trame. Tra i più positivi Livaja e Baselli. Al 17′ è ancora Denis a trovare il gol, ancora su assist del Frasquito, tra i più ispirati nel caldo di Rovetta. Ed è lo stesso Moralez che al 22′ si toglie la soddisfazione del gol con un calcio di punizione perfetto che s’infila proprio sotto al sette, senza lasciare scampo al portiere avversario. Tanti applausi per il Maxi nerazzurro.

 

ATALANTA-RENATE 1-0 (20′ pt Cigarini su rig.)

Nel secondo test di Rovetta Colantuono butta nella mischia il giovane Sportiello e la classica difesa a quattro formata da Bellini, Capelli, Canini e Brivio; a centrocampo Kone, Cigarini e Gagliardini; in attacco De Luca, Bonaventura e Ardemagni.

Nella prima frazione il Renate (che schierava anche i bergamaschi Morotti e Gavazzi) si difende con ordine e riesce a respingere ottimamente gli attacchi di Ardemagni e compagni. Ma al 20′ l’ex attaccante del Modena finisce giù in area e il direttore di gara, tra le proteste dei difensori gialloblù, assegna la massima punizione che Cigarini non sbaglia: 1-0, è il gol che decide l’amichevole.

Anche nel secondo tempo il Renate si chiude bene in difesa cercando anche di pungere con l’ex Tritium Spampatti che più di una volta impegna il subentrato Frezzolini. Da segnalare la splendida punizione di Cigarini che al 15′ si stampa sulla traversa e gli ingressi in campo di Raimondi e, soprattutto, dell’ex lungodegente Marilungo che si è messo così alle spalle i due gravi infortuni al ginocchio che l’hanno tenuto ai box per un anno e mezzo, praticamente dal marzo del 2012.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Bravo Maxi.