Quantcast
Verdellino: Silvano Zanoli tenta il secondo mandato con una nuova squadra - BergamoNews
Verso il voto

Verdellino: Silvano Zanoli tenta il secondo mandato con una nuova squadra

Dopo l'abbandono da parte dell'attuale giunta, il sindaco è sostenuto da una sua civica: "Basta personalismi e invidie, da ogni crisi nascono nuove opportunità. La lista è ora composta da alcune tra le migliori professionalità del territorio"

Silvano Zanoli tenta il secondo mandato con una squadra tutta nuova, fatta eccezione per Ennio Rovaris, Livio Sporchia e Sibilla Scarpellini, che già facevano parte della lista del 2016. Ha 52 anni e lavora come architetto. Nel suo programma attenzione alle categorie fragili, sicurezza e tutela del verde.

Quali sono le priorità del suo programma?

È necessaria una continuità nelle politiche per il buon governo del paese; devono essere mantenuti come punti di riferimento i principi di trasparenza e legalità ma soprattutto andrà applicato un principio di maggiore attenzione ai bisogni di tutti i cittadini, soprattutto di quelli più fragili. Penso al miglioramento della qualità della vita, all’innalzamento ulteriore della sicurezza raggiunta, ad una migliore gestione degli spazi pubblici e dei servizi offerti alla cittadinanza, nell’ottica di un impegno che metta al centro il cittadino in ogni sua sfaccettatura, con particolare attenzione agli anziani, ai più giovani e ai bambini. In sintesi: più sicurezza, più imprenditorialità, più attenzione al sociale, più reti sul territorio per la condivisione di servizi di qualità.

Quali saranno le novità rispetto al precedente mandato?

La squadra è stata rinnovata e sono onorato di mettere a disposizione della nostra comunità alcune tra le migliori persone e professionalità del territorio: tante figure note per il loro impegno sociale, professionale ed imprenditoriale e per la grande esperienza nella gestione del bene comune, che hanno deciso di condividere il mio desiderio di continuare a lavorare per la crescita del benessere di Verdellino e Zingonia. Voglio proporre una vera e propria svolta delle politiche locali nella direzione dell’istruzione, delle culture, delle fragilità, delle diversità, del sociale in generale e della solidarietà, con uno sguardo sempre rivolto alla tutela del paesaggio, al decoro urbano, alla conservazione del nostro patrimonio naturalistico ed ambientale, e alle tradizioni locali.

Sogno un paese dove si cresca insieme, supportati da quella enorme ricchezza che ci contraddistingue, rappresentata in primis dal volontariato e dall’impegno associativo di tanti.  Fondamentale sarà la capacità di riportare tutti gli attori di questo importante mosaico allo stesso tavolo, facendo sì che ciascuno, per le proprie competenze ed abilità, si metta in gioco per il raggiungimento del miglior risultato possibile sempre improntato al bene comune.

Quali sono i motivi della spaccatura con la giunta che la sosteneva?

Una spaccatura che parte da lontano. Mi rieccheggiano ancora le parole di diverse persone che mi annunciavano anni difficili fatti di personalismi, di invidie e insidie. Un grande traguardo aver raggiunto impensabili risultati ed aver portato la nave in porto. Da ogni crisi nascono opportunità, occasioni e nuove sfide. Sono felice di affrontare questa nuova avventura con i miei compagni di viaggio, vecchi e nuovi.

 

lista zanoli verdellino

 

Secondo lei di cosa ha più bisogno il paese?

Sogno un paese dove riposare, vivere, respirare cultura, diversità e identità. Dove coltivare il nostro presente e poter garantire il futuro ai nostri figli.

Il tema sicurezza è molto sentito nell’area di Verdellino-Zingonia. Come lo affronterete?

Nonostante gli importanti risultati raggiunti grazie ai molteplici interventi realizzati in sinergia con le Forze dell’Ordine e con i comuni limitrofi, resta fondamentale mantenere alta l’attenzione rispetto alla sicurezza e alla legalità. A tale scopo il nostro gruppo potrà avvalersi delle competenze, della professionalità e dell’esperienza di un Ispettore qualificato di Polizia che ha dedicato tutta la propria vita professionale a questi temi.

Gli interventi in programma interesseranno la polizia municipale per garantire la presenza negli orari serali e notturni; la tenenza dei Carabinieri implementandone la struttura e l’organico attraverso un progetto ambizioso presentato in Regione che consentirebbe una copertura nel Sevizio di Pronto Intervento 24/24h; l’incremento delle telecamere e l’installazione di dispositivi in grado ad esempio di identificare i numeri di targa e di segnalare la presenza sul territorio di veicoli sospetti, lo sviluppo della cultura della legalità; l’implemento del servizio di sorveglianza privata notturna nelle aree sensibili e la collaborazione con le scuole per istituire dei percorsi di cultura della legalità.

Cosa prevede per le famiglie e il sociale?

Anziani, donne, bambini e persone con disabilità saranno i destinatari privilegiati del nostro impegno: le loro necessità orienteranno la nostra azione. Il nostro obiettivo sarà promuovere l’attivazione di nuovi servizi mirati e il miglioramento di quelli esistenti: collaborazione con la Caritas per l’attivazione delle politiche a sostegno delle situazioni di maggior fragilità; con le associazioni Anteas, Il Sole e Auser; con la Fondazione S. Giuliano, la Fondazione Mia Misericordia e con tutte le altre istituzioni operanti in campo sociale sul territorio.

Provvederemo inoltre all’organizzazione di corsi per la formazione di amministratori di sostegno: figure professionali aventi la funzione di tutelare persone dichiarate non autonome, anziane o disabili. Sarà attivato lo Sportello Rosa per l’ascolto e il sostegno in casi di abuso o fragilità dedicato alle donne e uno Sportello Badanti mediante l’istituzione di un albo in cui verranno registrati nominativi e requisiti di professionalità delle badanti che ne chiederanno l’iscrizione.

Se verrà eletto, quali saranno le opere dei primi cento giorni?

Ricostituire il tavolo di comunità per un dialogo aperto e costruttivo con tutti gli operatori del sociale, dell’istruzione e della cultura, già impegnati sul territorio; attivare da subito le procedure per acquisire le aree necessarie alla realizzazione dei due parchi; costituire da subito una Consulta Giovani in collaborazione con i ragazzi che hanno partecipato, promosso e animato il progetto “A beautiful wave in Verdellino e Zingonia”.

Che slogan avete scelto per la campagna elettorale?

Silvano Zanoli il mio sindaco, per un paese ancora in mani sicure!  Penso si commenti da sé, visti gli impensabili risultati raggiunti in questi anni.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
verdellino candidati sindaco
Verso il voto
Verdellino, corsa a tre: il sindaco “rinnegato” dalla giunta, il suo vice e un’ex assessora
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI