BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al Covid-Hotel la Muratella un percorso nei boschi per ridurre lo stress da isolamento video

Anche per la seconda ondata il Ceo Gianluca Marcucci ha messo a disposizione la struttura, rilevata a febbraio: tra gli attuali ospiti anche il centrocampista dell'Atalanta Malinovskyi.

Quanto può valere una bella passeggiata nei boschi, in tutta sicurezza, per chi è costretto a rimanere in isolamento in un Covid hotel?

Ospiti COVID la Muratella

Moltissimo, a giudicare dai sorrisi degli ospiti dell’Antico Borgo la Muratella di Cologno al Serio.

La struttura, che a febbraio era passata in gestione alla catena alberghiera Bes Hotel in un’operazione supportata dalla società italiana di consulenza e intermediazione immobiliare World Capital e conclusa prima che iniziasse a diffondersi il Covid-19 nel nostro Paese, è stata messa a disposizione di Ats Bergamo dal Ceo Gianluca Marcucci anche per la seconda ondata e ha riaccolto i primi ospiti il 4 novembre.

Deputata all’accoglienza di persone positive al Covid-19 che necessitano di effettuare l’isolamento domiciliare al di fuori del proprio domicilio, perché non idoneo o per altre motivazioni di criticità sociale, attualmente La Muratella conta 42 ospiti, di cui 10 in dimissione, dai 19 agli 80 anni, tutti della provincia di Bergamo: tra loro anche Ruslan Malinovksyi, centrocampista dell’Atalanta contagiato nel ritiro della nazionale ucraina alla vigilia della sfida contro la Svizzera.

“Sono tutti asintomatici, ma hanno comunque bisogno di un certo tipo di assistenza che abbiamo messo a disposizione noi, con 6 persone qualificate tra le quali un medico – spiega Marcucci – Potremmo ospitare fino a 56 persone, ma ad oggi la media giornaliera è di poco più di 20: ci siamo detti disponibili ad accogliere anche persone provenienti da Pavia, Varese, Monza e Milano, e di richieste ce ne sono già arrivate parecchie, ma evidentemente manca qualche protocollo che lo renda possibile”.

Ospiti COVID la Muratella

Ma l’isolamento nell’immensa proprietà della Muratella è stato reso più leggero da quando è stato creato un percorso ad hoc nei boschi che circondano la struttura, per dare la possibilità a tutti, quando le condizioni meteo lo consentono, di uscire a fare due passi in tutta sicurezza: “Abbiamo a disposizione tantissimo spazio, c’è un campo da calcio: i nostri ospiti, sempre mantenendo la distanza, possono comunque chiacchierare tra loro, appaiono senza dubbio più sereni. Se uno sta male è giusto che stia nella sua camera, ma se non si sente nulla e può fare una passeggiata di una mezz’oretta è fantastico. Un po’ di tensione c’è sempre, non è bello sapere di dover stare rinchiusi: solo l’idea di poter uscire li fa sentire liberi”. 

Ospiti COVID la Muratella

L’essersi messi a disposizione come Covid Hotel, ovviamente, ha ripercussioni sui conti: “Se avessimo tenuto chiusa la struttura saremmo andati incontro a una perdita di circa 30mila euro al mese, con la struttura aperta in questo modo ne perdiamo altrettanti ma almeno possiamo dire di fare del bene – spiega Marcucci – La nostra è stata una scelta etica, anche per consentire ai miei dipendenti di continuare a lavorare. Le ripercussioni ci saranno anche dopo: in primavera avevamo messo a disposizione anche la nostra struttura a Mozzo, che oggi è ripartita solo grazie a un’intensa e costosa attività di comunicazione in tema di sicurezza. Per raggiungere il pareggio avrei bisogno di riempire tutti i posti fino a fine anno: ma al momento non mi pare che ci sia questa necessità, visto che siamo l’unico Covid Hotel in provincia e abbiamo una media di ospiti molto bassa”. 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.