Quantcast
Ardesio, si tuffa nella piscina gonfiabile e si procura traumi a testa e spalle - BergamoNews
Val seriana

Ardesio, si tuffa nella piscina gonfiabile e si procura traumi a testa e spalle

Brutta disavventura per un 23enne, domenica pomeriggio

Si è tuffato di testa in una piscina gonfiabile, da un’altezza spropositata per quelle che erano le dimensioni della vasca nella quale si stava immergendo. Si è procurato così traumi a testa e spalle un 23enne bergamasco, ricoverato d’urgenza al Papa Giovanni di Bergamo.

L’incidente intorno alle 14.30 di domenica 9 agosto.

Il 23enne, che risiede a Ludrigno – frazione di Ardesio -, si è tuffato senza calcolare che le dimensioni della piscina non erano appropriate per l’esercizio e una volta entrato in acqua si è subito schiantato sul fondo della vasca.

Subito gli amici che erano con lui hanno chiamato i soccorsi: sul posto, poco dopo, sono arrivati i sanitari della Croce Blu di Gromo.

Il ragazzo è stato trasferito con l’ambulanza a Gromo, alla piazzola dell’elisoccorso, dove poi è stato caricato sul mezzo e portato all’ospedale Papa Giovanni.

Le sue condizioni, che all’inizio sembravano gravi, si sono fortunatamente rivelate meno serie: non è in pericolo di vita.

Più informazioni
leggi anche
Ambulanza nostra
All'una
Incidente nella notte in A4 tra Seriate e Grumello: due feriti
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it