BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Governo raddoppia i fondi per le scuole private

Il maxiemendamento alla legge di stabilità prevede 245 milioni per le paritarie e nuovi fondi per il sistema universitario

Più informazioni su

245 milioni di euro per le scuole paritarie e nuovi fondi per gli atenei. È quanto prevede la modifica del maxiemendamento alla legge di stabilità del Governo nel comma che riguarda la scuola. L’ipotesi precedente stabiliva che questi fondi potessero arrivare al massimo a 150 milioni. Dopo la modifica si prevede invece di destinare anche 100 milioni alla "proroga della liquidazione del 5 per mille", altri 30 milioni (oltre i 60 già stanziati) al sostegno all’editoria (carta) e 375 alla partecipazione dell’Italia agli organismi internazionali. L’emendamento del Governo modifica inoltre i finanziamenti al sistema universitario con la previsione di 800 milioni di euro per recuperare in parte i tagli effettuati con le ultime manovre finanziarie, fondi che andranno a incrementare il Fondo di finanziamento ordinario. Sono stati inoltre previsti 500 milioni in più sullo stesso capitolo per gli anni a partire dal 2012 in poi. Una parte di questi fondi dovranno servire all’espletamento dei concorsi per professore di seconda fascia (associato) negli anni dal 2011 al 2016. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aurelio

    Ma qualcuno (inclusa l’area cattolica) si starà rendendo conto di cosa vuol dire anche dal punto di vista sociale e umano questo trattamento della scuola pubblica ? Qualcuno stà percependo questa responsabilità ?

  2. Scritto da amen

    Per i disabili i soldi non ci sono, ma per i diplomifici e le scuole gestite dai religiosi ci sono : ecco come Berlusconi si assicura il voto cattolico. Amen !

  3. Scritto da lele

    E’ SCANDALOSO!
    Sveglia Italiani! Vi stanno portando via la scuola!

  4. Scritto da me

    bene, bene, almeno li si studia ..

  5. Scritto da asino

    per ME al @4: visto che parli tanto di studio, ricorda che “li” si scrive accentato perche, In italiano, la grafia «lì» indica l’avverbio locativo col valore di “in quel posto”

  6. Scritto da luciano015

    Qualche soldo per chiudere un occhio (o tutti e due) su qualche “marachella”.
    Che volete che sia.
    Lui “marachella” e altri pagano.
    Sembra che il “relativismo” sia accettabile a seconda dei soldi che si porta attaccato.

  7. Scritto da orestolo

    VERGOGNA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Scritto da Manuela

    E’ veramente scandaloso! L’ennesima (per dire, ma sono molte di più) presa per i fondelli di questo governo. Mi chiedo perchè gli operai che non si possono permettere la scuola privata applaudano al nano e alla sua corte. Complimeti al commento di “asino” nr. 5.
    Al nr. 4 vorrei chiedere dove ha studiato. Se alla pubblica o privata, così giusto per curiosità….

  9. Scritto da pinin

    @me. ma per favore li si studia!!!! ma fammi la cortesia!!!!! ho conosciuto persone che hanno mandato figli alle private e in quinta superiore non sapevano nemmeno le tabelline!!!!! ma lascia perdere!!!
    che centra si studia o non si studia!!!! abbiamo degli edifici scolastici che vanno a pezzi!!!! non deve più succedere che un ragazzo va a scuola e te lo portano a casa morto perchè è crollato il soffitto hai capito!! come è successo a Vito Scafidi a Torino.

  10. Scritto da pinin

    Le scuole private con le rette che fanno pagare ce la possono fare tranquillamente. e comunque per esperienza tutto fumo e niente arrosto.
    e se un ragazzo ha voglia di studiare e non può permettersi di andare in una privata cosa fa? viene da te e gliela paghi tu? per piacere!!!! la scuola è un diritto non un privilegio come ho già detto più volte.

  11. Scritto da Discoring

    Bene, diamo l’acqua al mare. Si conferma un governo per i ricchi e per i furbi (carissimo 4 me, i diplomifici privati sono molto più numerosi degli istituti salesiani seri).

  12. Scritto da "Non col vento"

    In tempi di crisi si dovrebbe limitare il finanziamento alle scuole private, anche per rispetto alla Costituzione (art.33 “senza oneri per lo Stato” emendamento di E.Corbino).
    Purtroppo è il prezzo che Berlusconin paga la bestemmia, benchè “contestualizzata”, e di qualche libertinaggio di troppo.
    Questi guai derivano dal Concordato.