BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“A Siena ho visto la migliore Atalanta della stagione”

Il centrocampista friulano veste i panni da leader per difendere la squadra: "Prestazione positiva e gioco in crescita. L'attacco ?? di assoluto valore"

Più informazioni su

Sulla fascia o al centro poco cambia, perché il suo rendimento è sempre costante. Simone Padoin, dopo la prima sconfitta stagionale, veste anche i panni da leader per difendere la squadra dalle critiche post-Siena: “Penso che la prestazione sia stata molto positiva –ribatte il centrocampista friulano- ho visto grossi progressi sotto il profilo del gioco. E’ stata, secondo me, la migliore Atalanta di questa stagione. Son d’accordo invece sul fatto che dobbiamo migliorare qualcosa in avanti, ma in settimana continueremo a lavorare per questo”. Un risultato, l’uno a zero per i bianconeri toscani, che sta stretto al mediano di Colantuono: “Penso che il pareggio ci potesse stare benissimo per quanto visto in campo. Poi la ragione, ovviamente , va a chi fa gol. Loro sono riusciti a passare subito in vantaggio e hanno avuto vita facile giocando di rimessa. La nostra fase offensiva, poi, non ha funzionato per bene, ma non solo per colpa degli attaccanti”. Proprio sull’attacco nerazzurro, e il periodo poco felice che sta passando, Padoin rassicura tutti: “Sono convinto che il nostro sia un attacco di grande livello, e che nel corso del campionato i valori verranno fuori. Il calcio non è una scienza esatta, spesso si vive di momenti. Basti pensare, ad esempio a Milito: un bomber implacabile lo scorso anno che ora è in un momento di crisi sottorete”. Sconfitta che brucia ancora di più per i nerazzurri quella di Siena, perché maturata proprio contro il discusso ex Antonio Conte: “Vederlo festeggiare in quel modo non è stato affatto bello. Volevamo essere a tutti costi noi quelli vincenti. Però loro sono comunque una buona squadra. Vedremo, però, chi sarà arrivato più avanti al termine del campionato”. Adesso però è già tempo di mettere da parte Siena e cominciare a pensare alla prossima sfida di sabato, al Comunale contro la Reggina: “Sarà obbligatorio tornare a vincere. In casa non possiamo concedere nulla a nessuna squadra. In questa fase abbiamo una serie di partite difficili, contro le formazioni sulla carta migliori del campionato, quindi è importante vincere soprattutto tra le mura amiche”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tifoso perplesso

    Ma che partita ha visto ???

  2. Scritto da TIFOSA PERPLESSA DAI "TIFOSI"

    scusa ma tu che partita hai visto? lui se l’è giocata sul campo e l’ha vissuta…………a differenza tua che magari l’hai vista sbragato sul divano di casa tua .puoi riassumermi il secndo tempo quante volta il siena ha attaccato?anche su sky han detto che ha dominato l’atalanta sul piano del gioco…GIORNALISTI