BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ferla rompe gli indugi, si ricandida: “Succedere a Blini? Un onore”

Fabio Ferla, attualmente vicesindaco reggente del Comune di Calvenzano dopo la scomparsa del compianto ex sindaco 74enne Aldo Blini, scioglie le riserve e conferma la sua ricandidatura alla guida della lista "Amiamo Calvenzano"

Fabio Ferla, attualmente vicesindaco reggente del Comune di Calvenzano dopo la scomparsa del compianto ex sindaco 74enne Aldo Blini, scioglie le riserve e conferma la sua ricandidatura alla guida della lista “Amiamo Calvenzano”. La notizia che un malore improvviso si era portato via Blini proprio mentre si trovava nel municipio cittadino era piombata, nell’agosto scorso, come un fulmine a ciel sereno sulla cittadina della Bassa.

“Il 24 agosto – ha comunicato Ferla – la legge ha stabilito la mia successione, ma io ho scelto responsabilmente di assumere la guida dell’Amministrazione nell’interesse del paese, pur in un momento unico e difficile. Ora, dopo 7 mesi, posso sciogliere le riserve sentendomi pronto a proseguire il cammino”.

Una scelta, quella di Ferla, che per molti può risultare addirittura quasi scontata visto e considerato il forte legame di stima che contraddistingueva l’amicizia con Blini, che, ancora, chiama “sindaco”, infatti: “Per me – ha continuato il vicesindaco – è un onore essere il successore del sindaco Blini e rappresentare il mio paese, portando avanti il programma votato un anno e mezzo fa”.

Dato il numero di posti limitato all’interno della lista, che conterà al massimo una rosa di 12 nomi, Ferla lancia l’idea di aprire verso tutti i cittadini che vorranno offrire il loro servizio alla comunità attraverso l’istituzione di comitati d’indirizzo che, suddivisi in diversi ambiti di interesse (come Cultura, Sicurezza e Ambiente), avranno il compito di sostituire le commissioni al netto, però, della loro burocrazia interna.

“Desideriamo presentarci nuovamente alla cittadinanza con l’apertura e la disponibilità alla collaborazione con tutti – ha concluso – perché ognuno ha qualcosa da poter offrire nell’interesse della collettività”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.