• Abbonati
Gli interventi

Nottata di lavoro per il Soccorso Alpino: recuperati e messi in salvo 5 giovani

I tecnici sono stati allertati per operazioni di recupero a Valbondione, Val Brembilla e Colere dove gli escursionisti vivevano momenti di difficoltà

Bergamo. Sono stati addirittura tre gli interventi che stanotte hanno impegnato i tecnici del Soccorso alpino orobico, tutti con esito positivo.

Il primo a Valbondione, dove sono stati ritrovati illesi due escursionisti, un ragazzo e una ragazza di 31 e 28 anni (Leggi qui).

I tecnici del soccorso alpino sono dovuti intervenire anche a Colere, sulla parete Nord della Presolana, sulla via Grande Grimpe: qui due ragazzi veronesi del 1996 e del 1997 erano incrodati per un problema con le corde e a un certo punto, trovandosi in difficoltà, hanno deciso di chiedere aiuto.

L’allertamento del Soccorso alpino bergamasco da parte della centrale è arrivato intorno alle 23.

In zona, al rifugio Albani, per caso erano presenti oltre al capostazione di Schilpario il tecnico del soccorso alpino Luca Masarati, la Guida Alpina Maurizio Tasca e l’alpinista Mirco Grasso. Valutata l’impossibilità di raggiungerli facilmente con un’operazione dall’alto con l’elicottero, i tre hanno deciso di salire sulla via dal basso verso i due incrodati. Il livello di preparazione dei tre ha permesso in poco tempo di raggiungere i ragazzi.

Un’altra squadra era pronta a partire a Vilminore, preallertato anche l’elisoccorso di Como di Areu, Agenzia regionale emergenza urgenza. Dalla base i soccorritori sono saliti con tre tiri di corda, hanno raggiunto i due ragazzi e li hanno fatti scendere in sicurezza. L’intervento è durato circa due ore e mezza. Un ringraziamento va anche ai gestori del rifugio Albani per il supporto fornito durante l’intervento.

A Val Brembilla, infine, è stato portato in salvo un ragazzo di 28 anni in difficoltà: mentre stava rientrando a casa ha perso l’orientamento e si è ritrovato in una zona boschiva molto impervia, nei pressi della frazione di Laxolo; allora ha chiesto aiuto. L’allertamento da parte della centrale è arrivato intorno alle 2. Le squadre della Stazione di Valle Imagna del Cnsas – Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico sono partite subito, insieme con i Vigili del fuoco. Il giovane è riuscito a comunicare le coordinate del posto in cui si trovava e quindi in poco tempo le squadre lo hanno raggiunto, messo in sicurezza e accompagnato a valle. L’intervento è terminato dopo circa un’ora e mezza.

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
soccorso alpino
Lieto fine
Ritrovati illesi nella notte due escursionisti dispersi a Valbondione
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI