Fermato in auto, nascondeva nel cruscotto cocaina: spacciatore in manette - BergamoNews
Carabinieri

Fermato in auto, nascondeva nel cruscotto cocaina: spacciatore in manette

Il 39enne, fermato mentre era a bordo della propria autovettura sulla S.S. 42, direzione Trescore Balneario, è apparso sin da subito agitato durante il controllo

I Carabinieri della Stazione di Grumello del Monte, supportati dai militari della Sezione Operativa della Compagnia di Bergamo, hanno tratto in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un uomo di 39 anni, originario del Marocco e residente a San Paolo d’Argon.

L’uomo, fermato mentre era a bordo della propria autovettura sulla S.S. 42, direzione Trescore Balneario, è apparso sin da subito agitato durante il controllo in atto nei suoi confronti.

I militari, anche in virtù dei precedenti specifici dell’uomo, hanno proceduto a una perquisizione nel corso della quale, nascoste con un marchingegno all’interno del cruscotto, hanno rinvenuto due confezione da 55 grammi l’una di cocaina, oltre a nove dosi della stessa sostanza già pronte per essere vendute e la somma di 7780,00 Euro.

Trovato in possesso della sostanza stupefacente, l’uomo è stato condotto nella propria abitazione per una perquisizione. Nel corso di quest’altra operazione, i Carabinieri hanno rinvenuto un terzo involucro di cocaina, contenente altri 55 grammi della stessa sostanza, oltre ad altri 1170,00 Euro e materiale per il confezionamento.

Al termine delle attività, l’uomo è stato condotto in caserma dove è stato di chiarato in stato di arresto e condotto nel carcere di Bergamo dove si trova tutt’ora detenuto in regime di custodia cautelare.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it