BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato tempo di pomodori siciliani: una ricetta dal profumo d’estate

Delizie dell’inverno, sono i pomodori siciliani il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Pur essendo ortaggi che solitamente vengono associati ai mesi estivi, in questo periodo dell’anno siamo nel pieno della stagionalità del pomodoro made in Italy.

È possibile grazie alla particolare posizione geografica della nostra penisola che, con le sua estensione da nord a sud, consente al tiepido sole della Sicilia di far maturare succosi agrumi e saporiti pomodori.

Per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia se ne trova un’ottima disponibilità di questi ortaggi, reperibili a un buon rapporto tra qualità e prezzo.

Le caratteristiche pedoclimatiche della Sicilia permettono ai produttori di coltivare e raccogliere un prodotto qualitativamente superiore rispetto alla concorrenza, soprattutto per la tipologia di pomodoro costoluto. Si tratta di una varietà di grandi dimensioni, leggermente schiacciati ed esteticamente molto attraenti, hanno coste marcate, di colore verde molto scuro e brillante, dalle quali deriva il nome costoluto.

Succosi aromatici, annoverano svariate proprietà benefiche per la salute e il benessere dell’organismo. Caratterizzati da un buon contenuto di acqua e vitamine, sono ricchi di sali minerali e oligoelementi.

Grazie alla loro composizione, sono leggeri, rimineralizzanti, dissetanti e hanno un alto potere nutrizionale. Inoltre, un consumo costante di pomodori facilita la digestione dei cibi che contengono fecole e amidi come pasta, riso, patate, e aiuta a eliminare il surplus di proteine provocato da un’alimentazione eccessivamente ricca di carni.

Secondo alcune ricerche, poi, sono dotati di antiossidanti naturali che sarebbero in grado di proteggere le cellule dall’invecchiamento, svolgerebbero un’azione disintossicante e rigeneratrice dei tessuti e sarebbero utili per disturbi generativi e arteriosclerotici.

Tra i loro benefici ci sarebbe anche la capacità di ridurre il rischio di tumore ad apparato digerente e prostata.

Ipocalorici ed estremamente versatili, in cucina è possibile adoperarli per moltissime ricette. Si possono consumare in insalata, crudi, al naturale, per apprezzarne tutta la qualità nel modo più semplice, oppure cotti ad esempio per insaporire appetitose bruschette, indicate come antipasto, contorno o secondo piatto.

In alternativa, sono ottimi in agrodolce, gratinati o ripieni, per cucinare salse e conserve ma anche per accompagnare primi (pastasciutta, gnocchi o risotto) e come condimento per la pizza, dando sfogo alla propria creatività su come guarnirla. Infine, si abbinano molto bene a secondi di carne rossa o bianca e pesce.

Un consiglio: al momento dell’acquisto è preferibile scegliere quelli sodi, che abbiano una buona consistenza al tatto. La superficie esterna, invece, non deve presentare ammaccature, macchie né spaccature.

In cosmesi i pomodori vengono utilizzati per preparare maschere tonificanti, nutrienti e rassodanti, per combattere i brufoli, ammorbidire e nutrire le pelli aride o per detergere quelle grasse.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si annota che dagli areali produttivi siciliani, i produttori, ben consapevoli dei quantitativi di arance ancora disponibili, chiedono ai Mercati di valorizzare maggiormente il loro raccolto cercando di alzare di qualche centesimo di euro i prezzi per ciascun calibro di prodotto.

Il mercato risponde positivamente agli aumenti solo sui marchi premiun in grado di offrire una merce che si distingue dalla concorrenza, mentre per i marchi meno attenti alla selezione, i prezzi rimangono fermi.

Per le fragole la richiesta non entusiasma, sicuramente condizionata da un clima ancora piuttosto invernale, ma anche la disponibilità di prodotto non è moltissima: temperature troppo basse rallentano considerevolmente la maturazione dei frutti e per questo tutto sommato le quotazioni delle singole varietà si posizionano entro valori medio alti. Tra le differenti tipologie, quella che sicuramente evidenzia migliori caratteristiche organolettiche e un miglior sapore è la “Candonga” coltivata sui terreni della Basilicata, segue la “Melissa” e la “Fortuana” originaria della Sicilia per chiudere con quelle spagnole.

Passando alle verdure, i prezzi tutto sommato rimangono quelli registrati la scorsa settimana, quando si è rilevato qualche piccolo rialzo delle quotazioni per finocchi e cavolfiori, aumenti che hanno portato dei prezzi eccessivamente bassi entro valori più consoni al periodo.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Profumo d’estate

pomodoro costoluto

Ingredienti per 4 persone

4 fette di pane in cassetta
2 pomodori costoluti
100 g. di feta
5 foglie di basilico + per decorare il piatto
Olio evo q.b.

Procedimento

Ricavate una dadolata piccola dai pomodori e lasciateli per 30 minuti in un colino a perdere un poco di acqua, conditeli con olio evo. (Non metterei altro sale, il formaggio è già sufficientemente sapido)

Ritagliate dalle fette di pane 4 dischi, tostateli in una pentola antiaderente con un filo di olio evo, sape e pepe.

Frullate la feta con il basilico fino a renderla una crema.

Componete il piatto aiutandovi con un coppapasta, pane, crema di formaggio e tartare di pomodoro, un filo d’olio. Guarnite il piatto con una foglia di basilico.

pomodoro costoluto

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.