BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Primarie Pd, alta tensione “Norme di buon senso” “No, Regole inaccettabili”

E’ alta tensione all’interno del Partito democratico sulle regole proposte per le primarie. Il doppio turno e l’albo degli elettori non convincono il sindaco di Firenze Matteo Renzi, che si chiede perché “non vadano bene le regole del passato quelle che andavano bene quando hanno vinto Prodi, Veltroni, Bersani”.

Più informazioni su

E’ alta tensione all’interno del Partito democratico sulle regole proposte per le primarie. Il doppio turno e l’albo degli elettori non convincono il sindaco di Firenze Matteo Renzi, che si chiede perché “non vadano bene le regole del passato quelle che andavano bene quando hanno vinto Prodi, Veltroni, Bersani”. I bersaniani invece rivendicano la modifica allo statuto che permetterà allo stesso Renzi di sfidare il segretario nazionale. Il segretario regionale del Pd, il bergamasco Maurizio Martina, bersaniano, commenta: “Davvero non capisco perché ci siano tutte queste preoccupazioni da parte di Matteo Renzi sulle regole per le primarie. Stiamo parlando di norme di buon senso che si usano ovunque. Sugli Albi, ad esempio, non capisco dove stia il problema, dato che ovunque nel mondo ci sono questi strumenti a garanzia della credibilità stessa della primaria. Lo dobbiamo innanzitutto ai cittadini che parteciperanno. Sarebbe bello, quindi, evitare polemiche inutili”.

Marcello Saponaro, che in campagna elettorale si è schierato al fianco di Renzi, invoca invece regole meno escludenti possibili. “La cosa inaccettabile – spiega – è che queste regole diventino sempre più burocratiche, stringenti ed escludenti man mano che Matteo Renzi cresce nei sondaggi. Si stanno inventando il ritiro del certificato il giorno prima, clausole che servono esclusivamente a ridurre i partecipanti. Non stiamo parlando di normali regole che il centrosinistra e il Pd ha sempre utilizzato. Sono norme esclusive per frenare la crescita di Matteo Renzi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roberta

    Il mio commento precedente è stato cassato, ora ci riprovo: per onestà e deontologia professionale correggete il titolo e l’articolo. Non si tratta di “primarie del PD” ma di “primarie di coalizione”. E sabato l’assemblea del PD non stabilirà le regole, perchè ciò sarà compito della coalizione; sabato l’assemblea del PD si limiterà a modificare lo statuto, che attualmente vieta a Renzi (e a chiunque altro diverso dal segretario in carica) di partecipare alle primarie di coalizione.

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Gentile Roberta, il suo commento non è stato cassato, era semplicemente sotto un altro pezzo. Sciriviamo nel titolo “Primarie del Pd” per far capire al lettore di cosa si sta parlando. “Primarie della coalizione di centrosinistra” non ci starebbe.
      Grazie

      1. Scritto da roberta

        Certo che potevate sforzarvi a trovare una scusa migliore… il titolo sulla passerella di Seriate è più lungo di un paio di caratteri. Meglio ancora sarebbe però stata una risposta del tipo: “ha ragione, è stata una svista. Ora correggiamo per dare un’informazione corretta e non travisata ai nostri lettori”.

  2. Scritto da half...

    Articolo 22 Statuto PD (Incandidabilità e incompatibilità): “2. Non è ricandidabile da parte del Partito Democratico per la carica di componente del Parlamento nazionale ed europeo chi ha ricoperto detta carica per la durata di tre mandati.
    3. Gli iscritti al Partito Democratico non possono ricoprire una carica monocratica di governo o far parte di un organo esecutivo collegiale per più di due mandati pieni consecutivi o per un arco temporale equivalente”.  Facciamo rispettare anche queste regole?

  3. Scritto da nino cortesi

    Premesso che Bersani ha inchiodato il centrosinistra non permettendogli di andare tranquillamente a governare come Pd/Di Pietro/Sel. E già questo è incasinare la politica ed avere fini poco chiari. Ma chi lo vota adesso? Renzi è l’inviato speciale dello spompato Berlusconi e copre le spalle ad una destra in frantumi. Ed il centrosinistra dovrebbe votarlo? Tutti a casa questi specialisti in carpiati con doppio avvitamento!!! E largo al M5S che li seppellisca sotto un mucchio di cenere. Serve che gli Italiani ritornino subito in sella e non si facciano più imbrogliare da queste mezze calzette, senza un minimo di ideali, che cercano di scaldarli con la garetta della mutua.

    1. Scritto da Kepalle

      Vista la tua insaziabile voglia di spettacolini da cabaret ci sono diversi milioni (tanti) di italiani che ti invitano a votarti il tuo grillo senza molestare gli altri . Di slogan e discorsi da bar ne abbiamo piene le tasche . Vai tranquillo, per esempio raccontaci un pò di programmi sul welfare , sul ,lavoro, sull’economia, sulla politica monetaria , sull’europa. Ecchediamine.

      1. Scritto da nino cortesi

        Non ne avete abbastanza di palle che vi hanno raccontato? Vogliamo seppellirli tutti!!! Viva gli italiani liberi e ben rappresentati.
        Ci sentiamo il giorno dopo i risultati delle elezioni politiche per contare i resti di quello che erano tutti i partiti attuali e dei minestroni rifatti.
        Aggiungi anche democrazia, libertà, legalità termini abusati da gente come te e mai rappresentati in modo giusto ed equo.

  4. Scritto da La verità fa male

    Renzi secondo me deve fare una scelta. Prima possibilità: se ne frega dei vertici del partito, parla direttamente agli iscritti e pone loro una semplice domanda: volete cambiare finalmente persone, metodi e programmi, mandando in pensione i vecchi burocrati comunisti o favorire i soliti giochini dei politicanti come D’Alema che porteranno a un’ammucchiata PD-SEL-UDC? Seconda possibilità: abbandonare i burocrati comunisti al loro destino, fondare un nuovo partito di soli “under 40” e chiamare a raccolta tutti i giovani di destra e di sinistra per fare la più grande rivoluzione generazionale italiana e liberarci per sempre da questa classe politica mummificata e incollata alle poltrone

    1. Scritto da Bingo

      Lei è noto come elettore berlusconiano e simpatizzante della lega , non ricordo un intervento di questo genere per i suoi amati . C’è un motivo ?

      1. Scritto da La verità fa male

        Nel 2013 dovremo votare. Il PDL sta tirando le cuoia e a destra, venuto meno il leader carismatico, per alcuni anni nessuno riuscirà a prendere il suo posto. Molti di noi votavano Berlusconi, non il PDL. La Lega ha già dato inizio al “nuovo corso” sostituendo Bossi con Maroni e dando ampio potere ai veneti Zaia e Tosi, inoltre è l’unico partito che difende le piccole aziende del Nord dagli assalti di Monti e di Befera. Nel PD, al di là delle interpretazioni cavillose dello statuto, si tratta di scegliere tra un centro sinistra moderno, rinnovato nelle idee e nelle persone (Renzi) oppure la solita inconcludente ammucchiata Bersani-D’Alema-Bindi-Vendola-Casini

        1. Scritto da Bingo

          Il centrosinistra di Bersani è modernissimo. Ci porta finalmente fuori dalla politica fatta col marketing, E’ la politica della coscienza della situazione, del buonsenso e della sensibilità per i problemi dell’economia ma anche degli italiani in difficoltà, è la politica di chi ha senso dello stato , avendo dimostrato di saper anteporre gli interessi della nazione ai suoi. Ha senza dubbio dei difetti ma queste caratteristiche in QUESTA italia sono già un piccolo miracolo.

  5. Scritto da Maverik

    Io me l’aspettavo. Chi è stato comunista, lo resta tutta la vita. Piepoli (il sondaggista) ha rilevato nell’elettorato italiano la propensione del 25% degli italiani a votare Renzi (Bersani è al 12%). Sarebbe una figata se Renzi li mandasse tutti a quel paese e fondasse un suo partito

    1. Scritto da Mah!?

      Nel 25% ci sono tutti , tantissimi quelli che hanno avuto “propensione” a votare berlusconi …… cioè quelli come te , non è questione di essere comunista , è un’altra cosa …… Chiedere anche agli elettori che VOTERANNO a destra chi sceglierebbero a sinistra è un esercizio del …… L’italia è , ed è dimostrato, un paese forse irrecuperabile. Perso il senso di tutto.

      1. Scritto da Maverik

        Mai avuto propensioni per votare Berlusconi. Sempre votato centro e sinistra

        1. Scritto da Mah!?

          Ah ah , dicono tutti così, ma c’è una frasetta che ti smaschera ! Se tu hai mai votato a sinistra io sono Caterine Deneuve

  6. Scritto da L76BG

    per il dopo governo tecnico trovarsi ancora candidati Bersani (xchè è chiaro l’intento del caro vecchio PD) e dall’altra parte Berlusconi è davvero esmepio di un paese ASSURDO..non mi interessano programmi, tempi, visi o quant’altro.. voterò M5S come voto di protesta (visto che astenersi fa bene solo ai soliti).. voglio cancellare questa “stanca” classe politica.

    1. Scritto da Ennio

      Mò me lo segno , però sono le primarie del PD , il più grande, più polorare e democratico partito italiano. Se a te fa piacere mettere insieme Berlusconi e Bersani divertiti pure , è un problema tuo , forse in questi anni sei stato un pò distratto (o magari berlusconi l’hai pure votato ….) . A mio avviso se c’è una cosa di cui abbiamo bisogno in questo momento è la concretezza ed il buonsenso di Bersani

      1. Scritto da L76BG

        forse non hai capito il senso del commento.. ma va beh, non stò a spiegarti xchè se parli di concretezza e nomini pure Bersani aiutooooooooooo.. (settimana scorsa non ha risposto ad 1, ripeto 1 domanda diretta fattagli a Ballarò)

  7. Scritto da BB

    Mi sembra necessario precisare alcune cose; 1°) Bersani è segretario perchè eletto nelle primarie di partito ultime; altri rappresentanti di partito non dovrebbero nemmeno esserci, al limite aspettano il prossimo giro; 2°) mi sembra corretto che alle primarie di partito o di coalizione partecipino solo i membri di quel partito o di quella coalizione e non altri; 3°) se si fanno primarie di coalizione si fanno con un rappresentante per ogni partito e non oltre; 4°) se le regole erano imperfette fino ad oggi non vedo perchè non modificarle; 5°) sarebbe opportuno che ogni elettore pensasse al proprio partito e alle relative pecche piuttosto che interessarsi di un partito che non votano.

    1. Scritto da polaroid

      si è riusciti a fare diventare le primarie un ulteriore modo in cui il PD si fa del male; cmq le precisazioni sono un po’ imprecise nei vari punti: dove è scritto che il segretatrio è il candidato premier? allora Martina sarà il candidato presidente della lombardia al prox giro? il voto è segreto ed io devo dichiararmi elettore csx (le volte scorse c’era la raccolta dei nomi per garantire l’affluenza ed i dati erano blindati, qui si possono pubblicizzare…)… le regole si modificano a bocce ferme e non in corsa…

      1. Scritto da Giosuè

        Applicando l’attuale regolamento, Renzi non potrebbe concorrere , questa è la sostanza.

    2. Scritto da dubbio

      Ma perchè,queste regole, non le hanno cambiate 5 anni fa dopo le ultime primarie per il candidato premier ? E scusi, non ho ancora capito perchè i nomi dei votanti saranno pubblicati (vedi altro articolo)

      1. Scritto da Certezza

        Non dice che saranno pubblicati , potrebbero essere pubblicati. Ho capito che a te nelle primarie servono i voti di chi POI andrà a votare a destra , ma tutto ha un limite, anche la decenza.

  8. Scritto da buon senso

    Le norme di buon senso a cui si appella Martina, non sono mai state applicate fino ad oggi. Compreso quando lui è stato eletto a Segretario Regionale…. Questo vuol dire che lui è stato eletto con regole insensate ?? avessero fatto queste regole 1 anno fa avrei potuto capire, oggi non capisco se non a pensare male…
    Tra un po’ si dovrà andare in questura a ritirare il permesso per ritirare il certificato che da diritto … L’ultima volta ho pure presenziato al seggio per le primarie… questa volta mi sa che non andrò nemmeno a votare !!!!

    1. Scritto da Ugo

      Dai, fai uno sforzo, non è difficile da capire . Il fare posto anche a Renzi quando il regolamento dice che il candidato è il segretario in carica ha richiesto per forza questo cambiamento. Sù , checcevò ? Diversamente stai intervenendo proprio per partito preso.

  9. Scritto da stefano

    fanno bene, meglio evitare le truppe cammellate dell’ultimo momento. Vuoi votare, ti identifichi, sarai registrato come PD e potrai decidere chi vuoi alla guida.
    Renzi & c. non avete gia’ mangiato abbastanza in provincia di Firenze?

    1. Scritto da attilio1041

      Sempre i soliti, basta non essere d’accordo con Voi per essere emarginati. Quali prove hai delle ruberie di Renzi? tirale fuori o taci!!!!!!
      raglio d’asino non è mai salito in cielo.

  10. Scritto da Robademacc

    Perchè è stato cambiato il regolamento ? Ma che domanda è fatta da Renzi ? 1) A norma del vecchio regolamento Renzi non poteva partecipare essendo scritto chiaramente che il candidato premier è il segretario eletto nella durata del suo mandato (che non è chiuso) !!!! 2) Non essendo primarie di partito ma di coalizione (c’è anche vendola) il doppio turno diventa praticamente obbligatorio : se nel pd si presentano in 10 e Vendola solo lui vince Vendola, vabbè essere cretini, ma neanche ad insistere ….. Inoltre , Saponaro il certificato si può ritirare il giorno stesso . Per altro la registrazione è sempre stata fatta , anche alle altre primarie. Di cosa stiamo parlando ?

  11. Scritto da ex

    da ex del pd vorrei capire chi ancora crede nel pd, non hanno mai fatto nulla per i lavoratori quando poteva e non faranno nien’altro che litigare e fare correnti e correntine perciò non perdete tempo a partecipare a questa carnevalata.

    1. Scritto da No Problem

      Tranquillo , vai avanti con la lega o diliberto, no problem.

      1. Scritto da ex

        o con di pietro o grillo, in ogni caso per credere ancora nel pd bisogna essere masochisti o poco lucidi

        1. Scritto da Barlafuso

          Ah , ma sei Nino ! Te pareva …. ciao

  12. Scritto da Enterprice

    Chissà perchè ho la sensazione che Bersani abbia voluto mettersi al sicuro, un pò come Berlusconi con le sue leggi ad Hoc.., non ho mai votato il PD, ma ritengo Renzi un cambiamento vero e auspicabile per chi crede nel Partito Democratico.