Quantcast
Ciclocross Internazionale del Ponte, Eva Lechner firma il poker - BergamoNews
Ciclocross

Ciclocross Internazionale del Ponte, Eva Lechner firma il poker

Già a segno per tre volte nella competizione trevigiana, la rappresentante del team di Bottanuco ha concesso il poker precedendo la compagna di squadra Silvia Persico dopo una gara condotta in tandem

I vigneti di Faé di Oderzo sono forse tra i luoghi più amati da Eva Lechner.

I filari veneti hanno infatti regalato alcuni dei successi più belli della portacolori della Fas Airport Services che nel giorno dell’Immacolata si è aggiudicata la diciannovesima edizione del Ciclocross Internazionale del Ponte.

Già a segno per tre volte nella competizione trevigiana, la rappresentante del team di Bottanuco ha concesso il poker precedendo la compagna di squadra Silvia Persico dopo una gara condotta in tandem.

Come avvenuto tre giorni prima a San Colombano Cerentoli, la 36enne bolzanina ha imposto un ritmo forsennato sin dalla partenza rimanendo in compagnia soltanto della giovane orobica, costretta per l’ennesima volta a far i conti con la sfortuna.

La cattiveria agonistica che la caratterizza non ha favorito la 24enne di Cene che ha faticato su un terreno reso particolarmente viscido dal fango scivolando così in occasione del secondo giro.

Nonostante la caduta, la crossista seriana non si è data per vinta rientrando su Lechner e dando vita a un acceso confronto che però ha visto primeggiare l’alto-atesina, capace di gestire al meglio il proprio mezzo.

“Oggi mi sentivo bene, tanto da non patire il freddo – ha sottolineato la vincitrice poco dopo il traguardo -. Il tracciato mi è piaciuto parecchio, anche se un po’ scivoloso per cui ho dovuto porre particolare attenzione per poter rimaner in piedi”.

Quest’aspetto è costato caro a Persico che, complice un errore nel corso dell’ultima tornata, ha perso il colpo di pedale giusto dovendosi così accontentare della piazza d’onore.

“È stata comunque una giornata positiva – ha confessato la bergamasca -. Ho fatto una gara pulita, con un’altra bella partenza, che è il mio punto forte, e cercando di rubare a Eva qualche segreto su come affrontare i tratti tecnici: ancora non so seguire le sue linee, ma stare con lei, anche in gara, mi può insegnare molto”.

Le ragazze della Fas Airport Racing sposteranno ora l’attenzione sulla Coppa del Mondo che nel pomeriggio di domenica 12 dicembre vivrà a Vermiglio il primo storico appuntamento sulla neve.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI