BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le bellezze della Val Brembana al concorso fotografico per Marco Fusco

Con la mostra delle opere finaliste e la premiazione dei vincitori si è conclusa la prima edizione

Con la mostra delle opere finaliste e la premiazione dei vincitori si è conclusa la prima edizione del Concorso fotografico Eleganza discreta di una Valle – Concorso di Fotografia Marco Fusco, indetto dal Centro Storico Culturale Valle Brembana “Felice Riceputi”, per ricordare la figura di Marco Fusco, nativo di Piazza Brembana e amante della Val Brembana.

Con questa iniziativa il Centro Storico Culturale si è proposto di contribuire a far conoscere e valorizzare aspetti non usuali della Valle Brembana, auspicando che le immagini presentate sapessero evidenziare elementi di particolare rilevanza ambientale e bellezza formale.

L’organizzazione del concorso è stata curata dallo stesso Centro Storico Culturale in collaborazione con il gruppo Fotografi Brembani di Piazza Brembana.

Al concorso hanno partecipato 128 fotografi. Le loro opere sono state sottoposte a una selezione preliminare da parte di una giuria costituita da componenti dei Fotografi Brembani, i quali hanno individuato le 30 foto finaliste. Le finaliste sono state quindi esaminate da una giuria di fotografi professionisti che ha stilato la classifica di merito.

Le premiazioni si sono tenute sabato 4 luglio nella Sala Polivalente della Biblioteca Civica di Piazza Brembana, contestualmente all’esposizione delle 30 fotografie finaliste.

La giuria di selezione finale di Eleganza discreta di una Valle Concorso di Fotografia Marco Fusco composta da Redento Magri, Cristian Rota, Stefano Testa, ha esaminato le opere dei 30 finalisti e ha espresso le proprie valutazioni:

il primo premio è assegnato all’opera Porta della Val Brembana di Sergio Carminati per l’inquadratura equilibrata e dinamica, un punto di vista ricercato e unico in tutta la Valle;

il secondo premio è assegnato all’opera La bellezza della Natura di Luca Gherardi;

il terzo premio è assegnato all’opera Notturno Sacra Spina di Daniele Pedretti;

il quarto premio è assegnato all’opera Ovunque proteggi di Giuseppe Epis;

il quinto premio è assegnato all’opera Quiete d’inverno di Sabrina Ghezzi.

Sono segnalate le opere Una terra, un uomo di Ettore Ruggeri, Neve al parco di Branzi di Andrea Bolis, Volando attraverso la storia di Luca Bentoglio.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.