BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Quarto grado” torna sul caso Yara Gambirasio in attesa della Cassazione

Nella puntata in onda venerdì 5 ottobre alle 21.15 su Rete4 il programma si concentrerà sulle ultime novità in merito.

“Quarto grado” torna a occuparsi della vicenda di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra rapita il 26 novembre 2010 e trovata senza vita il 26 febbraio del 2011.

Nella puntata in onda venerdì 5 ottobre alle 21.15 su Rete4 il programma dedicato all’approfondimento dei casi di cronaca condotto da Gianluigi Nuzzi con Alessandra Viero e curato da Siria Magri, si concentrerà sulle ultime novità in merito.

Il giallo viene riportato alla ribalta perchè venerdì 12 ottobre la Cassazione potrebbe mettere la parola fine sull’atroce omicidio e gli avvocati della difesa di Massimo Bossetti (l’uomo condannato nei primi due gradi di giudizio) tenteranno di ribaltare la condanna all’ergastolo del loro assistito.

La trasmissione cercherà di ricostruire il delitto e la prova del dna che ha incastrato Bossetti.
Nel corso della serata, poi, l’attenzione verrà concentrata anche sull’omicidio di Noemi Durini – la ragazza di Specchia uccisa il 3 settembre 2017 – dopo la sentenza del Tribunale dei Minori di Lecce, che ha condannato l’ex fidanzato Lucio a 18 anni e 8 mesi di carcere. Sostanzialmente, quindi, sono state accolte le richieste avanzate dal pm Anna Carbonara che aveva chiesto 18 anni per l’omicidio e un altro anno e mezzo per reati collaterali.

Come sempre, i due delitti verranno affrontati dai conduttori insieme agli ospiti in studio.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.