BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Imprese e scuola Percorsi formativi in aula e nel mondo del lavoro fotogallery

Ecco le proposte degli imprenditori per le scuole bergamasche. Presentati agli insegnanti i progetti 2014/2015 per potenziare il collegamento fra percorsi formativi in aula e mondo del lavoro.

Oltre 7000 studenti delle scuole superiori coinvolti quest’anno in progetti di alternanza e stage estivi. Una quota di tutto rispetto che conferma l’impegno di Confindustria Bergamo nei confronti della formazione ed è in linea con gli obiettivi nazionali di riforma.

“Siamo il fiore all’occhiello della scuola lombarda – ha confermato Patrizia Graziani, dirigente dell’ambito territoriale di Bergamo – grazie anche ai progetti di Confindustria per l’orientamento e l’alternanza scuola-lavoro, fondamentale tassello per realizzare un approccio nuovo, in cui i ragazzi non siano considerati solamente teste da riempire, ma menti da accompagnare nella loro crescita e dotare degli strumenti necessari per organizzare un sapere sempre più mutevole”.

Il punto sui progetti di Confindustria Bergamo per la scuola è stato fatto mercoledì 10 settembre durante l’incontro con gli insegnanti organizzato nella sede dell’associazione.

“La conoscenza, insieme ad un approccio flessibile e reattivo e alla capacità di lavorare in team – ha sottolineato il direttore generale Guido Venturini – sarà sempre più la chiave della competitività”.

“Siamo nella giusta direzione – ha aggiunto Cristina Bombassei, consigliere delegato all’education di Confindustria Bergamo – e continueremo ad offrire la nostra collaborazione, soprattutto nei progetti di orientamento e alternanza, per far conoscere ai ragazzi quali sono i percorsi formativi maggiormente spendibili sul territorio. Cercheremo un forte coinvolgimento anche su un evento fondamentale come Expo 2015”. “I Giovani Imprenditori sono cresciuti lavorando a fianco della scuola – ha spiegato Marina Rodeschini, neo delegata dei Giovani Imprenditori all’education – e continueremo a spenderci nei vari progetti messi a punto. Restiamo inoltre aperti alle proposte che giungeranno dagli insegnanti”.

Per gli istituti superiori i progetti presentati sono: “Io e Lode”, quarta edizione dedicata alla valorizzazione delle eccellenze, “Industriamoci”, concorso lanciato per rafforzare la collaborazione fra scuole e imprese del territorio rivolto anche agli studenti delle scuole superiori di 1° grado, “La tua idea d’impresa”, competizione di idee proposta dal sistema Confindustria a livello nazionale, “Junior Achievment. Impresa in Azione”, iniziativa internazionale che incoraggia i giovani a creare un’impresa nel corso dell’anno scolastico, “Management Game”, simulazione d’impresa on-line, lo Stage di aggiornamento per docenti, rivolto anche agli insegnanti delle secondarie di 1° grado, che affronterà quest’anno il tema del riuso e del risparmio dei materiali, le proposte di stage e alternanza scuola-lavoro, la “Settimana della meccatronica”, con eventi e seminari di approfondimento, la “Giornata Nazionale di Orientagiovani”, le iniziative per la scuola nell’ambito della “Settimana per l’energia”.

Fra le novità l’evento “Cava Day”, previsto ad ottobre, con abbinato un concorso per la progettazione del recupero ambientale dei poli estrattivi. Dedicati agli istituti superiori di 1° grado sono la giornata PMI Day, in programma il 14 novembre, collegata al concorso Industriamoci, il progetto Argo, che comprende azioni di orientamento nelle aule, i laboratori interattivi Esplora! Esplora+ , allestiti all’ITIS Paleocapa ed aperti anche alle ultime classi della scuola primaria, seminari e laboratori nell’ambito dell’iniziativa “Il legno dalla natura alle cose”, dedicata anche ai ragazzi della scuola primaria, e la gara di costruzioni tecnologiche “Eureka! Funziona!”, promossa da Federmeccanica e rivolta alle ultime classi della primaria.

Rossana Pecchi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.