BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Nuove opere? Controlleremo scrupolosamente”

Gabriele Sola, consigliere regionale dell'Idv, replica alle dichiarazioni del Direttore generale della Sanit?? Carlo Lucchina sul nuovo ospedale di Bergamo

Più informazioni su

Se fossero stati soldi suoi, Lucchina li avrebbe anticipati con altrettanta faciloneria ad una ditta che ha eseguito in maniera ‘non corretta’ i lavori?". Gabriele Sola, consigliere regionale dell’Idv che ha denunciato nei giorni scorsi l’ulteriore stanziamento di 85 milioni di euro previsto dal bilancio di assestamento regionale e destinato al nuovo ospedale di Bergamo, replica alle dichiarazioni del Direttore generale della Sanità Carlo Lucchina.
“A maggior ragione ora – spiega Sola – che Lucchina ci ha svelato l’esistenza di una fino ad oggi ignota causa per 130 milioni di euro, pare inaccettabile che altri soldi pubblici vengano conferiti ad una ditta con cui esiste un contenzioso aperto. La medesima azienda che, per stessa ammissione della Regione, avrebbe eseguito in ‘maniera imperfetta’ le opere di impermeabilizzazione, rendendo necessari ulteriori lavori”.
In particolare, il consigliere Sola non condivide la posizione espressa da Lucchina e riportata in data odierna dalla stampa locale secondo cui "se perdiamo tempo ad aspettare che si chiarisca di chi sono le responsabilità, l’apertura dell’ospedale slitta alle calende greche. Come Regione stanziamo i fondi, c’è tutto il tempo per rivalersi, a responsabilità accertate".
“Queste ulteriori opere per cui la Regione vuole stanziare fondi, tra cui la trincea idraulica – attacca Sola -, non le devono pagare i cittadini, perché è la stessa Giunta formigoniana a riferirci che la responsabilità delle infiltrazioni è di chi avrebbe realizzato non correttamente l’impermeabilizzazione. Le responsabilità che restano da accertare, insomma, sono in sede giudiziaria". Sola annuncia anche “un controllo scrupoloso in capo a tutte le cosiddette ‘nuove opere necessarie’ svelate da Lucchina a mezzo stampa: non è possibile estrarre dal cilindro nuove opere alla bisogna per giustificare costi che crescono in continuazione”.
"Per quanto riguarda la causa di 130 milioni intentata dalla Dec all’azienda ospedaliera, Sola assicura: “Ci stiamo muovendo anche su questo fronte”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.