BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le opere di Gianpaolo Talani ai Disciplini

“Rotte traverse”. Giampaolo Talani espone le sue opere fino al 22 aprile nella sala ipogea dei Disciplini

Più informazioni su

Come ogni anno ecco l’appuntamento principe preparato dalla Galleria Franca Pezzoli arte contemporanea di Clusone che si svolge in due sedi: in galleria nei prestigiosi spazi espositivi del Museo basilica nel Complesso dei Disciplini, edificio medioevale ricco di storia e d’arte, arricchito recentemente da una moderna sala ipogea. Quest’anno la Galleria Pezzoli presenta il livornese Giampaolo Talani con “Rotte traverse”, dal 16 Aprile al 22 Maggio.
Talani, ora nel pieno della sua maturità artistica, è un “Talani fantasioso, narrativo, ricco di spunti, di affabulazioni, di suggestioni, di colori che hanno le sfumature della sabbia e i profumi del vento, – ci dice Umberto Cecchi nella presentazione critica nel catalogo – c’è qualcosa di più: c’è un mixer inebriante di profumo d’alghe e sabbia e il rumore inquietante e misterioso delle conchiglie portate all’orecchio, il tutto mescolato all’odore metallico e rugginoso dei binari e delle ruote dei treni, che lascia nel naso e sul palato un sapore forte e aspro di ferro, tanto che sembra stiamo divorando le verghe magiche lungo le quali corre un qualche Orient Express sbuffante lanciato verso mondi sconosciuti”
È vero che nei suoi dipinti si sente sempre la sabbia, si sente il sapore della salsedine, come quando si cammina per le strade si San Vincenzo, di Viareggio o diMarina di Massa. I suoi personaggi hanno sempre i capelli tirati dal vento. È gente di mare, anche se a terra, anche se suona uno strumento, anche di notte alla luce della luna.
Ma Cecchi ci ricorda che in Talani non troviamo “solo l’imprinting ricevuto dal mare o la nostalgia dei viaggi fantastici del bambino che guarda fuggire via i treni, ad arricchire con colori tenui che solo a tratti diventano più forti e definiti, storie raccontate sulle tele o sugli affreschi che lui è fra i pochi artisti d’oggi a poter riproporre così come si faceva nel Rinascimento fiorentino.
C’è qualcosa di più in questa sua prosa impastata nei colori delle acque e della sabbia, asciutta ma ricchissima, capace di storie ricche di sfumature: c’è la cultura di un curioso della vita vista con l’ironia pensosa del toscano.
FRANCA PEZZOLI arte contemporanea Via Mazzini, 39 Clusone (BG) Tel e Fax 0346.24666
Orari Galleria: Tutti i giorni: 10.00 – 12.30,  16.00 – 19.30 mercoledì chiuso
info@pezzoliarte.com www.pezzoliarte.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.