BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La ???settimana da Dio??? del Sebino Basket

E' un momento d'oro per la squadra di coach Polini che lo scorso weekend ha battuto la seconda della classe, il Visconti Brignano.

Più informazioni su

Davvero un momento d’oro quello del Sebino di coach Polini: in un girone di ritorno con poche luci e tante ombre per il team villonghese, ecco arrivare due vittorie inaspettate che ne rilanciano le ambizioni di salvezza diretta, complice anche un cortissimo fondo-classifica. Venerdì a cadere sul parquet del Palazzetto di via Volta è niente meno che la seconda della classe, quel Visconti Brignano che tanto aveva impressionato in questo “pazzo” campionato. I ragazzi di Donato Rota (Nisoli e Passera 10, G. Brambilla 9) avanti di nove lunghezze all’intervallo lungo, subiscono un fantastico terzo quarto dei padroni di casa (con 23-8 di parziale), bravi poi a conservare il vantaggio accumulato grazie ad una difesa granitica. Da segnalare le prestazioni del leader Mashal (15 punti per lui), oltre a quelle di Cucchi e Belotti ( rispettivamente10 e 9 punti).
L’entusiasmo per l’impresa ha dato ulteriore slancio alla giovanissima compagine bianco-blu: nel recupero della 22^ giornata – giocato lunedì 11 aprile – arriva infatti la vittoria esterna contro la Cappuccinese di Ulivieri e Richadi, domata dai canestri del solito Mashal (10 punti) e del trio Cucchi-Scarfone-Belotti (8 punti a testa per tutti e tre). Come se non bastasse l’Under19 del Sebino – con molti elementi classe ’92 e ’93 impegnati anche sul fronte “senior” in Promozione – ha centrato l’importante traguardo delle final four di categoria, battagliando con formazioni blasonate come Mozzo, Borgo Excelsior e Lussana: decisamente un progetto “verde” e vincente quello cresciuto sulla sponda del lago d’Iseo, destinato ad una maturazione costante nell’immediato futuro.
Tornando alla dodicesima giornata (del girone di ritorno) il match di cartello era sicuramente quello tra Bonate Sotto e Cologno al Serio: com’era prevedibile i ragazzi di Oprandi (Bonacina 25, Nozza 12, Minola 9) portano a casa la partita – nonostante le assenze di Togni e Casali – ma i bonatesi (Gualandris 19, Colleoni 10, Frana 9) combattono fino all’ultima sirena giungendo fino al -4. La capolista Aurora Trescore (Tontini, Fracassetti e Salvi: tutti a referto con 15 punti a testa), dal canto suo, inanella la 25^ vittoria consecutiva, regolando tra le mura amiche un buon Martinengo (privo degli esperti Villa e Armandi): alla squadra di coach Corazza non bastano la grande vena perimetrale di Pedrini (21 punti) e i buoni contributi di Noto e Gavazzi (10 punti per entrambi).
In quel di Bottanuco è ancora il grande collettivo dell’Almennese a brillare, a conferma di una stagione davvero sopra le righe: in evidenza Mazzola e Zambelli (13 e 9 punti) tra i locali, M. Rota (14 punti) e il trio Rotini-S.Rota-M.Zanchi (13 punti per tutti e tre) tra gli ospiti.
In una partita non certo esaltante i Bad Boys rispettano i pronostici, battendo un Capriate (Menalli 19, Longaretti 11) sempre più a rischio di retrocessione diretta: M. Testa (12 punti) ed uno scatenato G. Sinatra (20 punti con 13 rimbalzi) guidano i “cattivi” cittadini ad un’importante vittoria che li avvicina alla quinta piazza (attualmente occupata dal Bonate). Referto rosa che significa ossigeno puro per il giovane Caravaggio di coach Gatti (Turco 13, Ghilardi 12, Rossini 11), reduce da ben quattro sconfitte consecutive: il Costa Volpino (Pasqua 11, Zanardini 10, Romele 9) lotta alla pari per tre quarti, ma nell’ultima frazione paga la stanchezza e la maggiore stazza fisica dei padroni di casa. A Scanzorosciate l’Azzanese coglie una sofferta vittoria e può ora sperare in qualcosa di più di un ottavo posto (e conseguente abbinamento con il Trescore al primo turno di play-off): al Palazzetto di via Ambrosoli un super-Martland ed Evangelista – rispettivamente 20 e 18 punti a referto – fanno sognare i giallo-rossi di casa, che toccano il massimo vantaggio sul +14. Poco prima dell’intervallo lungo si risveglia però la “Dalmine-connection”: Benaglia e Colleoni (18 e 11 punti) colpiscono al momento giusto portando il match sui binari della banda di Zanutto, che trova poi contributi importanti anche da Lorenzi e Belloni (autori, rispettivamente, di 13 e 14 punti). Chiudiamo con Palaval-Cappuccinese: i baby Lussana (Ntim 16, Minò 11, Caraglio 9) smuovono in maniera decisa la loro classifica travolgendo la formazione di Romano di Lombardia (Gerbi 8, Acetti 6), mai così sottotono dopo la partenza del serbo Zoljan nel mercato di gennaio.
Andrea Scarfone, classe ’83, ala grande del Sebino Basket, commenta i recenti successi della sua squadra: <>.

Venerdì 8 aprile
Palaval – Cappuccinese 66-28
Scanzorosciate – Azzanese 79-85
Capriate – Bad Boys Bergamo 59-66
Bottanuco – Almennese 54-67
Bonate Sotto – Cologno al Serio 55-62
Sebino – Visconti Brignano 57-50
Aurora Trescore – Martinengo 88-67
Basket86 Caravaggio – “Sempre Noi” Costa Volpino 59-44

Lunedì 11 aprile
Cappuccinese – Sebino 37-47
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.