BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il vescovo ai ragazzi: “Impegnatevi in politica e sappiate fare scelte impopolari” fotogallery

"Il volontariato è bellissimo, ma non basta": monsignor Beschi ha invitato i tanti giovani radunatisi alla Casa del giovane a spendersi per la politica.

Più informazioni su

"Quella sera, il 12 dicembre 1969, io ero un giovanotto, in seminario. Era la sera di Santa Lucia e come tanti ragazzi anche noi facevamo festa, ridevamo, scherzavamo. Fino a che non è entrato il nostro superiore, bravissima persona, e ci ha detto secco: ‘Limù, if capì gnent’, che vuol dire ‘limoni (insipidi cioè) non avete capito niente’. Poi è uscito sbattendo la porta. Quella mattina era scoppiata la bomba in piazza Fontana. E non c’era niente da festeggiare, non c’era niente da ridere. Da quel momento ho cominciato a guardare, a interessarmi alla politica". E’ il vescovo di Bergamo che racconta come è nata la sua… passione? chiamiamola passione, politica, ai giovani, tanti giovani cattolici che si sono ritrovati a riflettere insieme a lui sul sogno di una nuova generazione: l’impegno, il progetto, la speranza. 
Francesco Beschi (alla casa del Giovane, invitato da don Francesco Poli) ha toccato tanti punti nevralgici legati all’uomo, alla comunità che non è massa, alla coscienza, alla gratuità, al bene comune. Tutti concetti messi in relazione alla politica e all’impegno dei cattolici in politica. Impegno che non può prescindere dalla capacità di progettare il cambiamento, di organizzare il futuro, compiendo scelte, ha sottolineato: "Anche scelte impopolari. Bisogna avere questo coraggio, quello di non seguire le volontà contingenti. Pensate alla riforma sanitaria e assistenziale messa a punto da Obama negli Stati Uniti: non è che abbia raccolto immediato consenso. Eppure…".
Nessun timore ad andare controcorrente, a discutere, anche litigare sulle questioni: è l’invito rivolto ai ragazzi. E loro, venti-trentenni provenienti dai vari oratori, dalle associazioni, parecchi già a pieno titolo dentro la politica e l’amministrazione, lo incalzano con domande, anche provocatorie. A cui monsignor Beschi  non si sottrae. Per esempio dice chiaramente che "l’impegno di un cattolico in politica non è per prima cosa la difesa degli interessi della Chiesa" e che "se l’unità dei cattolici in politica non era un dogma, non lo è neppure la diaspora". Poi conclude con l’ultima dimostrazione  della sua… passione politica: "Il volontariato è bellissimo ragazzi, ma non basta".  

 

Bergamo – I FAN SU FACEBOOK

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mangiapreti convinto

    Sono un mangiapreti convinto e un anticlericale della prima ora.
    Eppure quello che ha detto il vescovo lo condivido pienamente.
    Se si legge bene quello che dice l’articolo, forse si evita di sparare a zero per reazione dovuta.
    Imparassero molti dei nostri politici a saper essere IMPOPOLARI certe volte….non dovrebbe risultargli difficile visto che già lo sono anche se evitano di essere demagogi che tanto ne abbbiamo piane le scatole un po’ tutti.

  2. Scritto da lui

    Sarebbe ora che le faccesse anche lui le scelte impopolari

  3. Scritto da marilena

    per 42. legga il mio post , lei o non sa o fa finta di non sapere. tutto l’otto permille che non viene destinato per scelta del contribuente, va ancora alla chiesa cattolica e questa destina solo il 20% del totale per opere di beneficenza in italia o all’estero. adesso lo sa….

  4. Scritto da alex

    per marilena
    Che caratteraccio !!!

  5. Scritto da Enzo Lorenzi

    Bruno Giordano probabilmente ignora che contro l’esclusione dei mussulmani fu proprio la chiesa cattolica a condannare duramente il fatto. Non mistifichiamo la realtà tanto per attaccare un otto per mille usato anche per tante opere di carità.

  6. Scritto da Manuela

    @18. Il devotissimo cattolico Scalfaro, terziario francescano (l’ordine francescano dei laici) che pretendeva l’auto blu anche quando non era più presidente. E la povertà predicata da di S.Francesco ?
    Meglio un ateo onesto….

  7. Scritto da Manuela

    Sono credente, di sinistra, molto critica nei confronti della Chiesa. Leggo spesso i commenti di Monsignor Beschi. Non potevamo avere vescovo migliore. Grazie Monsignore. La stimo molto.

  8. Scritto da 211

    “Scelte impopolari”???
    Caro Monsignor Beschi , chieda ai suoi amici della Casa del Giovane come mai accettano quelli del Paci Paciana a fare tornei di calcio,accettano i Musulmani per il “Rito del sacrificio”, ed invece hanno chiuso le porte in faccia ai Ragazzi di Casa Pound Bergamo per una semplice conferenza sugli Anni ’70 !
    Se la “scelta impopolare” è il catto-comunismo mondialista,Don Abbondio regna !

  9. Scritto da ex comunista

    Pensasse a togliere la pedofilia dalla chiesa prima di pensare alla politica di uno stato estero…!

  10. Scritto da il giudice

    I vertici dello IOR non sono perseguibili perchè banca non Italiana, allora neppure i porporati dovrebbero interessarsi di faccende Italiane, ma evidentemante la questione non riguarda a nessuno.

  11. Scritto da mirco

    per Manuela n. 23 : l’auto blu agli ex-presidenti della Repubblica spetta per legge, ci mancherebbe, non sono questi gli sprechi.

  12. Scritto da livio

    angelo di Dio, abbassa un po’ le ali, scendi tra noi , grazie !

  13. Scritto da il giudice

    Caro livio, mi sei sempre più simpatico, mi ricordi tanto qualcuno.

  14. Scritto da 211

    Secondo post che vi mando in tema….
    in risposta a @18,,,,,,
    perchè non lo mandate ?
    Siete “democratici”, no?
    Scalfaro mandava a morte Fascisti innocenti e poi si pentiva.
    http://archiviostorico.corriere.it/2006/ottobre/14/Scalfaro_figlia_del_fascista_fucilato_co_9_061014017.shtml
    O non è “politicamente corretto” ?

  15. Scritto da marilena

    l’8 per mille della chiesa va alla chiesa, non ai poveri. Solo il 20% dei fondi è speso per beneficenza in italia o all’estero. Non lo sapevate? Alla chiesa dovrebbe bastare la tua anima.Perchè vuole anche i toui soldi? I giovani del pd come la pensano?

  16. Scritto da parsifal

    Tra le tante difficoltà e prove che giovani e meno giovani si trovano nel quotidiano, un Vescovo così è una BUONA NOTIZIA.
    Condivido appieno l’attenzione che BgNews gli dedica.

  17. Scritto da jimmi

    ma perche’ in Italia i cattolici impegnati in politica sentono il dovere o il diritto di dichiararsi tali ? la Religione , qualunque sia, e’ un fatto privato, anche l’ateo piu’ convinto ha una coscienza civile

  18. Scritto da bruno giordano

    n. 32 Marilena, hai ragione. Una notizia recente, passata inosservata : il Governo ha escluso i musulmani dalla divisione dell’ otto per mille, con il beneplacito delle gerarchie cattoliche.

  19. Scritto da akaeda

    Marilena, i giovani del pd esistono ancora?

    Sognatrice

  20. Scritto da enrico

    akaeda n. 36 : non si preoccupi, siamo pochi ma ci siamo ! non siamo un movimento di plastica come i giovani pdl

  21. Scritto da antonio

    Un pensiero alto contro la barbaria di questi tempi.
    Preghiamo con il nostro Vescovo che i nostri giovani sappiano miglioare questo triste mondo.

  22. Scritto da corti-novis

    Giovani non fate i soldatini al servizio del potere per un tozzo di pane, ribellarsi è giusto era un slogan della mia generazione, certo non arrivare alla violenza ma… azioni collettive contro le ingiustizie come il precariato.

  23. Scritto da Carlo

    Scelte impopolari, che espressione sbagliata, gia c’è piena la politica di gente che fa scelte impopolari (anzi antipopolari). Il problema è che poi riescono a spacciarle per il massimo dell’equità. Uno da un alto prelato si aspetterebbe più attenzione nella scelta dei termini.
    Ma forse voleva dire appunto un’altra cosa………………..

  24. Scritto da pavel

    appunto perchè c’è pieno di gente che fa scelte impopolari/antipopolari, l’invito è essere impopolari contro la grande popolarità di questa molta gente…io la ascolto così, grazie Vescovo

  25. Scritto da akaeda

    37@..ognuno si prende la responsabilità di quello che dice…hihi

    ciao marilena…e non nasconderti..che tù di giovane non hai più nulla…manco le idee!

  26. Scritto da Grazie Beschi

    Lunga vita al vescovo Beschi. Ci voleva davvero un vescovo così a Bergamo, un vescovo con le “palle” (permettetemi il termine). Forse la Chiesa bergamasca, grazie a lui, ridarà lustro al cattolicesimo sociale, svincolandosi dal condizionamento dei trafficanti ciellini, farisei moderni, sepolcri imbiancati che sotto il bel coperchio della fedeltà al rito e ai dogmi di fede sguazzano nella mota di una lobby affaristica, che mischia politica e denari

  27. Scritto da santa lucia

    Caro vescovo, ma fare politica è riferito anche ai suoi preti? Come giudica ad esempio il bollettino della parrocchia di Santa Lucia, dove don Attilio Bianchi, noto x le sue simpatie di estrema sinistra, continua a pubblicare articoli contro la Lega? Vada a leggersi un po’ di numeri (l’ultimo poi è un superconcentrato di astio verso i leghisti, per altro molto numerosi nella sua parrocchia). Così si allontanano i fedeli dalla chiesa ed infatti la messa della domenica è desolatamente vuota.

  28. Scritto da Grazie Beschi

    @santa Lucia.
    Appunto. Posizioni impopolari, ma cristianissime, come quelle che probabilmente don Attilio Bianchi ha scritto nel bollettino parrocchiale. Siccome a Bergamo città la Lega raccoglie il 20% dei consensi ed in provincia è maggioranza relativa, un prete deve rinunciare a sostenere la carità cristiana? I leghisti che non vanno in Chiesa perché disprezzano le parole di don Bianchi vadano alle sorgenti del Po, a seguire i riti pagani di Bossi e compagnia cantante

  29. Scritto da il giudice

    Un piccolo chiarimento, l’8 per mille va ancora alla chiesa cattolica in assenza di una specifica richiesta del contribuente.
    Non è giusto nei confronti di altre confessioni o dello stato medesimo ma questa è la legge in materia fiscale.

  30. Scritto da Angelo di Dio

    Io conosco le tue opere: tu non sei né freddo né fervente. Oh, fossi tu pur freddo o fervente! Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né fervente io ti vomiterò dalla mia bocca.. (Apocalisse)

  31. Scritto da fedeli devoti

    La chiesa vuole solo fedeli devoti alla gerarchia e con il portafoglio in mano. Amen.
    p.s. ad esempio a cosa le serve tenere in vita una banca come lo IOR , non potrebbe tenere i suoi fondi in qualsiasi banca internazionale ?

  32. Scritto da bruno giordano

    per il n. 5 : sara’ un po’ dura per la Chiesa sganciarsi dalle lobby affaristiche tipo CL e similari, ma tant’e,’ buona fortuna !

  33. Scritto da lino

    n. 8 , nientemeno che l’ Angelo di Dio, ue’ angioletto hai cominciato bene, ma il finale mi da il voltastomaco…

  34. Scritto da il giudice

    A Bergamo esiste giust’appunto L’Opera San Narno, proprietaria di molte cose tra l’altro.

  35. Scritto da piero

    ci sono parecchie associazioni di volontariato non cattoliche ma sia su L’ Eco che su Bergamo TV non trovano mai spazio, i cattolici pensano di avere il monopolio della bonta’…

  36. Scritto da Davide Casati

    Ieri sera una quindicina di giovani del PD hanno partecipato alla serata nella quale il Vescovo è intervenuto rivolgendosi ai giovani impegnati in politica. Colgo l’occasione per ringraziare gli organizzatori della Pastorale Sociale e il Vescovo per le importanti e preziose parole che ci ha rivolto.

    Davide Casati, Segretario Provinciale Giovani PD

  37. Scritto da v.g.

    Le Chiese vuote, una conseguenza dell’eccessiva politita dal pulpito. Pensiamo più alle anime, i comportamenti arriveranno di conseguenza.

  38. Scritto da vic

    Anch’io in quel periodo ero un giovanotto. Ero assiduo frequentatore di un oratorio, che forse si interessava fin troppo di politica. Alcuni di noi forse mal interpretando i messaggi a noi trasmessi, sono finiti nelle frange estremiste. Stiamo attenti.

  39. Scritto da pavel

    http://www.vinonuovo.it/index.php?l=it&art=118
    nel link sopra una riflessione interessante per allargare il dibattito sul fare scelte “impopolari”

  40. Scritto da LEMESAL

    @5) non capisco cosa stia usando o dicosa sia dipendente comunque quello che lei stà ingerendo non è buono la smetta o si rovina.
    che palle e palle LA CHIESA DEVE FARE LA CHIESA E NON DEVE ROMPERE IN ALTRI CAMPI CHE NON LE COMPETONO.
    ma siccome a Bergamo comanda la CURIA in automatico tutto gira lì.
    svegliatevi e che palle volete pregare pregate ma non rompete.
    fondatevi un partito

  41. Scritto da Grazie Beschi

    @LEMESAL
    O non hai capito cosa ho scritto o vuoi difendere i ciellini…
    Mai sentito parlare del cattolicesimo sociale? Anche quella è politica, sai? Con la P maiuscola, visto il bene che è stato fatto nel nostro territorio.
    E una Chiesa che pensa a pregare e basta, senza interessarsi della società in cui opera, è una Chiesa che rinuncia al proprio mandato (parabola del buon pastore).
    E’ vero che a Bergamo comanda la Curia, ma a seconda di chi guida la Curia le cose possono cambiare.

  42. Scritto da mirco

    lode all’ Onorevole Scalfaro, ex presidente della Repubblica, devotissimo cattolico, ma uno dei rari politici che lasciavano a casa la loro fede quando si occupavano della cosa pubblica

  43. Scritto da Gennaro Salzano (Coordinatore regionale Campania Italia Pop

    Il volontariato non basta…. Se l’unità non era un dogma non lo è neanche la diaspora…. Impegnarsi in politica da cattolici non significa difendere gli interessi della Chiesa. Monsignor Beschi Santo subito! Queste affermazioni mi suscitano una grandissima gioia ed emozione! Per me che ho sempre creduto nel cattolicesimo democratico.

  44. Scritto da beppebertoldo

    …Egregio signor Vescovo….il tempio è pieno di mercanti….cominci lei a dare il buon esempio….li cacci via!!!!!!Altrimenti sono solo chiacchere….

  45. Scritto da boss

    Come può un ragazzo fare politica, anteponendo i propri ideali e il benessere della comunità se nessun partito lascia un minimo di spazio?Ai giovani è richiesto solo un mero apporto organizzativo.
    Le decisioni sono prese da altri che non accettano mai seri confronti interni ed eventuali divergenze su tematiche anche solo locali si concludono con l’allontanamento di chi dissente. E poi dove? La Lega è lottizzatrice, il Pdl è un partito di affaristi, il PD vive lontano dai problemi della gente…

  46. Scritto da Angelo di Dio

    ..rendete a Cesare ciò che è di Cesare, rendete a Dio ciò che è di Dio..(JC il nazareno)