BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brebemi, via libera dalla Corte Berlusconi inaugura i lavori fotogallery

La Corte dei Conti ha rilasciato il "visto" sul progetto della nuova autostrada direttissima Brescia, Bergamo, Milano. E arriva quindi la conferma della cerimonia ufficiale di inizio lavori: il 22 luglio, a Urago d'Oglio, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi poser?? la prima pietra.

Più informazioni su

La Corte dei Conti ha rilasciato il "visto" (leggi l’articolo sugli ultimi dubbi) sul progetto della nuova autostrada direttissima Brescia, Bergamo, Milano (Brebemi), che aveva già ottenuto l’ok del Cipe a fine giugno. E arriva quindi la conferma della cerimonia ufficiale di inizio lavori, fissata per mercoledì 22 luglio a Urago d’Oglio, al confine con Calcio e quindi con la provincia di Bergamo.
L’atto simbolico di apertura del cantiere sarà la posa della prima pietra, che avrà un solo protagonista: Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio dei Ministri. Al suo fianco anche il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni e a seguire tante altre autorità e istituzioni, fino agli amministratori bergamaschi.
La cerimonia è prevista tra le 10,30 e le 11 nell’area del cantiere di Urago. Ma l’organizzazione, e le misure di sicurezza previste dalla presidenza del Consiglio, imporranno un programma rigoroso per raggiungere l’area di Urago: alle 9 inizierà infatti la concentrazione di stampa, amministratori e rappresentanti delle istituzioni al Centro commerciale "Le Acciaierie" di Cortenuova", dal quale si partirà con bus-navette verso Urago. L’ultima navetta è prevista per le 10.
Così il senatore della Lega Nord Roberto Castelli, viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, commenta il via libera alla partenza: "Ringrazio la Corte dei conti che con grande solerzia ha registrato in tempi rapidissimi la delibera Cipe relativa alla Brebemi, anche se la pratica era assai complessa. Ciò rende possibile, senza più alcun ostacolo, la posa della prima pietra. Con grande rammarico non potrò partecipare alla cerimonia, perché impegnato inderogabilmente in Senato, ma mi unisco alla soddisfazione generale per avvio di quest’opera che la Lombardia attende da lunghissimo tempo. L’assessore alle infrastrutture Cattaneo è testimone che il sottoscritto si è impegnato al massimo per perdere la scommessa, a suo tempo fatta con lui, sulla data di apertura dei cantieri”.

L’attesa per il "visto"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da orazio

    Purtroppo con gente come 1.2.3.4 non andiamo da nessuna parte.
    Se si tratta di lavori fatti dai loro commensali allora tutto bene.Non hanno mai avuto la bontà di spiegare se è meglio stare 3 ore in coda dietro una fila di camion oppure viaggiare veloci per spostarsi.Ma loro sognano l’età della pietra..

  2. Scritto da natura

    grazie per l’ennesima colata di asfalto. di verde in lombardia ne rimane ben poco. viva lo sviluppismo!

  3. Scritto da corti-novis

    lungo l’autostrada ci saranno due mega strutture commerciali grandi quanto oriocenter integrati con l’autostrada (senza uscire) che si allargheranno non in altezza ma occuperanno in superfice consumando ancora terittorio. Nessuna cifra calcolata in ettari di campi che potevano essere coltivati per alimenti andati in fumo all’agricoltura. ……Mangeremo asfalto e inquinamento.

  4. Scritto da linford

    non contesto ideologicamente Brebemi come fate Voi altri, senza conoscere le cose e parlando per partito preso. Contesto Brebemi nel merito, tracciato molto tortuoso, servirà a poco a decongestionare la A4, piuttosto a togliere traffico dalla statale 11.

  5. Scritto da marilena

    Berlusconi vai al mare che è meglio

  6. Scritto da Nerazzurro

    Voglio vedere se il berlusca ringrazierà l’attivismo di Di Pietro, quando era Ministro dei Lavori Pubblici nel governo Prodi. Fu lui a sbloccare l’iter burocratico per la realizzazione di opere importanti come Brebemi e Pedemontana.