BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il maltempo ferma Max Gazz??: sar?? stasera al Forest Summer Fest

Il concerto di Max Gazz?? di sabato 4 luglio ?? stato annullato per via del maltempo. Verr?? proposto stasera domenica 5 luglio con le stesse modalit??, nell???area feste di Foresto Sparso, nell???ambito del Forest Summer Fest.

Più informazioni su

Il Concerto di Max Gazzè di sabato 4 luglio è stato annullato per via del maltempo. Verrà proposto stasera domenica 5 luglio con le stesse modalità. Nell’area feste di Foresto Sparso, nell’ambito del Forest Summer Fest, si terrà dunque il concerto di Max Gazzè. L’autore di “Cara Valentina” e “Una Musica Può Fare” sarà affiancato per l’occasione da Megahertz e da Sergio Carnevale (Bluvertigo). Apertura cancelli e cucina alle 19; inizio concerto alle 21.30. Ingresso gratuito.
Nato a Roma il 6 luglio 1967, ha vissuto l’infanzia in Belgio, dove si era trasferita la famiglia. A 6 anni inizia a studiare pianoforte, a 14 anni si dedica invece al basso elettrico e comincia a esibirsi con diversi gruppi nei locali di Bruxelles. Per cinque anni è bassista, arrangiatore e coautore dei 4 Play 4. Varie tournée lo portano anche nei Paesi Bassi. Rientrato a Roma nel 1991, Max si dedica alla sperimentazione nel suo piccolo studio di registrazione, mentre compone colonne sonore iniziando anche a collaborare con artisti come Frankie HI-NRG MC, Alex Britti, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri. Con quest’ultimo in particolare Max si dedica a lunghe collaborazioni.
Nel 1994 e 1995 lavora alla realizzazione del primo album, Contro un’onda del mare, pubblicato nel gennaio 1996 e presentato in versione acustica nel tour di Franco Battiato.
Nell’autunno del 1997 esce il singolo Cara Valentina. Nel 1998 la sua canzone Vento d’estate, cantata assieme all’amico Niccolò Fabi, vince il Disco per l’estate. I due singoli anticipano il secondo album, La favola di Adamo ed Eva (ottobre 1998).
La favola di Adamo ed Eva vede la partecipazione, oltre che di Niccolò Fabi in Vento d’estate, di Mao in Colloquium vitae e di Lucio Morelli in Nel verde.
Nel 1998 Max partecipa anche all’album di tributo a Robert Wyatt The Different You con il brano Oh Caroline.
L’entusiasmo suscitato da La favola di Adamo ed Eva vale a Gazzé l’invito a partecipare all’edizione 1998 del prestigioso Premio Tenco. Nel febbraio 1999 Max partecipa al Festival di Sanremo nella categoria "giovani" con il brano Una musica può fare, che verrà inserito nell’album dell’anno successivo.
Il terzo album, intitolato semplicemente Max Gazzé, e pubblicato il 13 marzo 2000, ottiene un grande successo di pubblico.
Il cantante-bassista-compositore ha ulteriormente perfezionato il suo stile altamente personale, come annunciato dal primo singolo tratto dall’album, Il timido ubriaco, con il quale Max si presenta sul palco del 50° Festival di Sanremo. Nell’estate del 2000 partecipa anche al Festivalbar con L’uomo più furbo.
Nell’ottobre 2001 esce il suo quarto album Ognuno fa quello che gli pare?
Gli anni tra il 2001 e il 2003 sono caratterizzati da un’intensa attività live (un tour teatrale nell’inverno 2001-2002, la tournée nei maggiori festival italiani nell’estate 2002, un tour nei club nel 2002-2003) e dalla collaborazione sempre più stretta con Stephan Eicher, autore e interprete di primissimo piano nel panorama musicale europeo degli ultimi vent’anni.
“Un giorno”, contenente i singoli Annina e La nostra vita nuova, esce nell’aprile 2004. È un lavoro con una forte impronta live, che risente molto degli incontri musicali fatti da Max negli ultimi due anni.
Il 17 giugno 2005, a dieci anni dall’uscita di Contro un’onda del mare, esce per la EMI Music Raduni 1995-2005, una raccolta di 26 brani editi tratti dai 5 album precedenti e 4 inediti.
Successivamente Gazzé partecipa al 58esimo Festival di Sanremo con la canzone Il solito sesso. È presente alla prima serata, il 25 febbraio 2008 e poi giovedì 28 febbraio 2008 nella serata duetti dove nell’esecuzione del suo pezzo è accompagnato dalle cantautrici romane Paola Turci (alla chitarra) e Marina Rei (alle percussioni).
Il 29 febbraio 2008 il suo nuovo album di inediti Tra l’aratro e la radio. Unico compositore per le musiche, per i testi ha collaborato anche con il suo amico poeta Gimmi Santucci, estraneo all’ambiente musicale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.