BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ancora richiesta di cassa integrazione alla Brembo

Dal 26 al 31 gennaio 2009 l'azienda bergamasca ?? intenzionata a chiedere la cig per i 120 dipendenti della fonderia di ghisa e per i 310 lavoratori dellla divisione dischi di Mapello, mentre per i 300 dipendendenti della fonderia di alluminio e per i 350 della divisione auto si prospetta la cassa integrazione ordinaria dal 12 gennaio al 14 febbraio.

Più informazioni su

Prosegue la richiesta di cassa integrazione ordinaria alla Brembo, in un momento di grande difficoltà per il mercato dell’auto. Le richieste di cig, che coinvolgono un migliaio di lavoratori, sono state annunciate durante l’incontro fra azienda e sindacati, rappresentati da Giusepe Severgnini per la Fiom-Cgil, Giuseppe Barcella per la Fim-Cisl e Maurizio Testoni per la Uilm-Uil, svoltosi lunedì 15 dicembre e un’ulteriore discussione a riguardo è prevista per mercoledì 17. Per una settimana, dal 26 al 31 gennaio 2009, l’azienda bergamasca è intenzionata a chiedere la cassa per i 120 dipendenti della fonderia di ghisa e per i 310 lavoratori dellla divisione dischi di Mapello, riservandosi di farne richiesta per una settimana al mese nei prossimi quattro mesi. Per quanto riguarda invece lo stabilimento di Curno che opera nel comparto auto, per i 300 dipendendenti della fonderia di alluminio e per i 350 della divisione auto si prospetta la cassa integrazione ordinaria per un mese, dal 12 gennaio al 14 febbraio. Inoltre l’azienda ha avanzato la proposta di trasferire alcuni lavoratori dalla divisione auto a quella moto, richiesta accolta freddamente dai sindacati, perché un precedente accordo con l’azienda prevedeva, in caso di situazioni come questa, di "pescare" fra i lavoratori della Brembo con contratto a termine non rinnovato. E ai contratti a termine non rinnovati a partire da settembre, se ne potrebbero aggiungere altri 67 che l’azienda non intende rinnovare da qui al prossimo marzo, per un totale di oltre 300 contratti.    

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.