BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Non solo stranieri: Bergamo tra le mete turistiche anche dei portali italiani

SiViaggia, portale turistico del network di Virgilio, inserisce Bergamo tra le mete europee da visitare: un altro riconoscimento per la nostra città dopo quelli arrivati dal Regno Unito e dagli Stati Uniti.

Più informazioni su

Ci siamo abituati ai riconoscimenti che Bergamo raccoglie in giro per l’Europa e nel mondo: New York Times e Telegraph si sono innamorati, il quotidiano danese Jyllands Posten l’ha inserita al primo posto tra le città del Nord Italia da visitare.

Ma la nostra città fa man bassa di complimenti e riconoscimenti anche nei confini italiani e questa volta ad esaltarla è il portale SiViaggia che fa parte del network di Virgilio ed è interamente dedicato al turismo: Bergamo figura tra le principali mete europee consigliate a chi è alle prese con la pianificazione di un nuovo viaggio, magari distante dalle mete più mainstream.

“Il vero cuore della città è Bergamo Alta – spiega il portale sottolineando la particola divisione cittadina – l’antico centro storico da cui si sarebbe poi sviluppata il resto della città. La prima cosa che vi stupirà sono le sue mura. La città alta infatti è circondata da questa cinta muraria, che risaliva all’epoca romana e che fu ricostruita in seguito in epoca medievale. La città si presenta così come un borghetto medievale molto caratteristico, con le sue abitazioni e le botteghe che ancora oggi hanno mantenuto l’aspetto tradizionale. Potete fare una passeggiata attorno alle mura e ammirare sotto di voi gli orti botanici, mentre davanti ai vostri occhi si presenterà un panorama splendido di tutta la città bassa”.

Tra i consigli dispensati agli aspiranti visitatori della nostra città figurano Piazza Vecchia con le sue attrazioni: “La Biblioteca civica Angelo Mai, l’Università di Bergamo, il Campanone, che un tempo era la torre che alle 22 suonava 100 rintocchi per ricordare agli abitanti la chiusura delle porte della città, e la Fontana Contarini”. E ancora il Duomo, la basilica di Santa Maria Maggiore e il battistero.

Una volta lasciata Piazza Vecchia l’itinerario tracciato dal portale porta a Piazza della Cittadella, “dove si trovano il Museo civico archeologico e il Museo di scienze naturali. Oltrepassando la Cittadella arriverete a Colle Aperto dove potrete osservare una delle quattro porte di Bergamo. Esiste a Colle Aperto una seconda funicolare che vi porta al Colle San Vigilio, dove si trova l’omonimo castello”.

Niente di nuovo per i bergamaschi, sia chiaro, ma comunque una bella sponsorizzazione per la città che ogni giorno di più raccoglie elogi in tutte le lingue del mondo, non ultima l’italiano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pierluigi

    Piuttosto ignorante questo portale!Dire che le mura sono state costruite su una vecchia cinta muraria romana è mistificare,in epoca medievale, la storia. Le mura sono state costruite dalla Repubblica Serenissima di Venezia nel XVI secolo,abbattendo peraltro decine di case Chiese pre esistenti. L’unica rimasta è Sant’Agostino. Se il turismo di questi siti è questo,siamo a posto!Globalizzazione e ignoranza diffuse.