BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Segnali Experimenta, a Urgnano in scena “Ero” spettacolo di César Brie

Domenica 15 novembre all'auditorium comunale di Urgnano va in scena lo spettacolo "Ero", di e con César Brie. Con l'esibizione cala il sipario sulla 26esima edizione di "Segnali - Experimenta, Festival Internazionale del teatro di Gruppo 2015 - Nuove Idee per il Teatro".

A Urgnano va in scena lo spettacolo "Ero", di e con César Brie.

L’appuntamento è domenica 15 novembre alle 21.30 all’auditorium comunale, alla scuola media, in via dei Bersaglieri, 67.

Questo lavoro è "un viaggio attraverso le vicende annidate dietro le grandi parole. Indaga sul bambino nascosto dietro al vecchio; indaga sul vecchio che si disfa del bambino. Dietro  parole come amore, morte, assenza, dolore, gioia, si celano  vicende personali, volti precisi, piccoli disagi, rimpianti sbiaditi, eventi apparentemente infimi che hanno segnato la nostra esistenza. Ognuno di noi è abitato da questi eventi,  sono comuni a tutti, appartengono a tutti. Ognuno ha il proprio elenco di volti, gesti, drammi e carezze". 

César Brie, attore, regista e drammaturgo, nasce il 3 maggio 1954 a Buenos Aires, Argentina. Inizia a fare teatro a diciassette anni, studiando al Centro Dramatico di Buenos Aires. Nel 1972 partecipa alla fondazione della compagnia teatrale Comuna Baires, recitando in più produzioni, dirette da Renzo Casali e Liliana Duca. Con questo gruppo è costretto ad autoesiliarsi a Milano nel 1974 a causa delle persecuzioni operate dalla dittatura militare (un membro della Comuna Baires venne sequestrato e torturato). Nel 1975 lascia definitivamente la Comuna Baires e insieme a Paolo Nalli, Dolly Albertin e Danio Manfredini fonda il Collettivo teatrale Tupac Amaru al centro sociale Isola di Milano.

Nel 1980 incontra Iben Nagel Rasmussen, si trasferisce in Danimarca e partecipa alla fondazione del gruppo Farfa insieme a Pepe Robledo, Maria Consagra, Daniela Piccari e Dolly Albertin, definendo la possibilità di un confronto diretto con l’Odin Teatreted Eugenio Barba. Nel 1990, si separa da Iben, e lascia l’Odin, con l’idea di concludere l’esperienza europea per un nuovo progetto in America Latina. Nell’agosto del 1991, con Naira Gonzáleze a Giampaolo Nalli, fonda in Bolivia il Teatro de Los Andes. Insieme alla comunità Yotala, in un piccolo paese vicino a Sucre, crea una struttura che produce spettacoli di ricerca. Il gruppo, oltre a produrre spettacoli in Europa, lavora su una ricerca della memoria andina, ricollegandosi ai miti del luogo.

Nel 2010 César Brie è costretto a lasciare il Teatro de los Andes e la Bolivia a causa delle minacce di morte ricevute dopo aver diffuso il suo documentario Tahuamanu" nel quale svela cosa è realmente accaduto l’11 settembre 2008 in Bolivia, data in cui i campesiños, che difendevano il diritto alla terra, sono stati massacrati e uccisi da squadristi legati all’opposizione fascista. Attualmente vive e lavora in Italia. Con lo spettacolo "Ero" cala il sipario sulla 26esima edizione di "Segnali – Experimenta, Festival Internazionale del teatro di Gruppo 2015 – Nuove Idee per il Teatro".

Il biglietto di ingresso è di 10 euro. È consigliata la prenotazione.

Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi contattare Laboratorio Teatro Officina, telefonando ai numeri 035.891878 o 340 4994795, inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica laboratorioteatrofficina@aliceposta.it 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.