BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spazi estivi, c’è il bando: oltre a Città Alta si riprova con piazzale Alpini e Parco Goisis

La Giunta del Comune di Bergamo, nel pomeriggio di giovedì 31 marzo, ha deliberato il bando gli spazi che saranno oggetto di bando d’assegnazione per l'estate 2016.

Più informazioni su

La Giunta del Comune di Bergamo, nel pomeriggio di giovedì 31 marzo, ha deliberato il bando gli spazi che saranno oggetto di bando d’assegnazione per l’estate 2016: una sostanziale conferma rispetto all’anno 2015, con cinque luoghi della città (oltre al Parco della Trucca, il cui bando è stato pubblicato da qualche settimana sul sito del Comune di Bergamo) potenzialmente interessati a diventare luoghi di aggregazione durante la prossima estate.

Oltre ai “classici” spalti di San Michele e San Giacomo, il Comune propone gli spalti di Sant’Agostino, il piazzale degli Alpini e lo spazio esterno al parco Goisis di Monterosso.

Rispetto a questi ultimi tre, si legge sulla delibera approvata dalla Giunta comunale, “si intende, oltre che animare alcune zone della città, promuovere il trasferimento delle attività di somministrazione e svago nelle aree urbane individuate, al fine di contemperare le esigenze di aggregazione di utenza e pubblico, soprattutto giovanile, con quelle del diritto alla quiete e al riposo dei residenti. A tal fine verranno favorite le proposte elaborate da raggruppamenti e reti di esercenti e commercianti le cui attività lavorative insistano in prossimità di tali aree”.

In arrivo sgravi e sconti per quello che riguarda la tariffa di occupazione di suolo pubblico: sugli spalti di San Giacomo e San Michele il taglio previsto è del -25% (in accordo con quanto previsto dal regolamento comunale), mentre per quello che riguarda le aree di Piazzale Alpini, dello spalto Sant’Agostino e dell’esterno del Parco Goisis si prevede un -70% sulla tariffa ordinaria.

“Si intende – si specifica nella delibera – riconoscere la particolare valenza del percorso di vivacizzazione di tali aree della città, anche attraverso la cooperazione tra esercizi commerciali”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.