BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Comune di Bergamo vende 26 appartamenti per un totale di 3 milioni

Palafrizzoni continua a fare cassa e mette all'asta dei nuovi alloggi tra via Monte Grigna, via Norelli, vicolo Bancalegno e via Alberico da Rosciate. Intanto è stata rinnovata la concessione all'Atb Mobilità dell'area Autolinee, mentre all'Urban Center entrerà l'Associazione Bergamoscienza.

Più informazioni su

Il Comune di Bergamo continua a fare cassa e mette in vendita 26 appartamenti di proprietà di Palafrizzoni. Si tratta di un immobile in via Monte Grigna, un immobile in via Novelli e quattro alloggi e quattro box in vicolo Bancalegno, oltre a un alloggio e un posto auto in via Alberico da Rosciate. Il tutto per un valore complessivo che sfiora i 3 milioni di euro.

La notizia è stata ufficializzata dall’assessore alla Riqualificazione urbana Francesco Valesini nella conferenza stampa post giunta di giovedì 17 settembre, durante la quale è stato confermato anche il rinnovo della concessione all’Atb Mobilità dell’area Autolinee: l’accordo, in vigore dal 2003, è stato prolungato fino al 2018. E c’è anche un’altra novità: lo spazio dell’Urban Center sarà affittatato dal 1° novembre all’Associazione BergamoScienza, dando così seguito all’annuncio fatto dal sindaco Giorgio Gori in persona pochi giorni fa, quando, parlando della riqualificazione di piazzale degli Alpini, disse di voler fare lì "il centro della scienza di Bergamo".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Roberto

    La chiusura dell?Urban Center, in continuità con le scelte del centro destra, chiarisce senza ombra di dubbio la continuità culturale tra le due amministrazioni e quanto a questi qua interessa il parere e la discussione tra i cittadini. Ora in consiglio comunale metteranno anche un cartello con su scritto “non si parla con il conducente”. Bravi!

    1. Scritto da phester

      l’urban center non chiude, se ha letto il (pur breve) articolo…. per il resto: lei ha chiesto personalmente un confronto che le è stato negato? perchè nell’articolo non si fa menzione di “discussioni non concesse ai cittadini”… dunque i casi sono due: o lei sta parlando d’altro, oppure dovrebbe contestualizzare quello che sostiene… grazie

  2. Scritto da Roberto

    La chiusura dell?Urban Center, in continuità con le scelte del centro destra, chiarisce senza ombra di dubbio la continuità culturale tra le due amministrazioni e quanto a questi qua interessa il parere e la discussione tra i cittadini. Ora in consiglio comunale metteranno anche un cartello con su scritto “non si parla con il conducente”. Bravi!