Quantcast
Rinviata al 14 ottobre la visita con degustazione all'oratorio della santissima Trinità a Parre - BergamoNews
sabato
16
Settembre

Rinviata al 14 ottobre la visita con degustazione all’oratorio della santissima Trinità a Parre

Evento Terminato

sabato
16
Settembre
  • DOVE
  • CONDIVIDI

A causa delle avverse previsioni meteo, è stata rinviato a sabato 14 ottobre “Sapori d’arte”, visita guidata alla scoperta della storia dell’oratorio della santissima Trinità a Parre, inizialmente in programma sabato 16 settembre a Parre. Il ritrovo è alle 16 nel parcheggio di località Campella.

A seguire sotto il loggiato con panorama mozzafiato verrà proposto un aperitivo con degustazione di prodotti tipici locali.

Ad accompagnare i visitatori in questo suggestivo luogo sarà la guida Romina Capelli.
Il numero di partecipanti è 15 persone, massimo 50.

Per l’occasione lo chef Luigi Palamini ha studiato un menù a base di prodotti locali rigorosamente a km zero. Un aperitivo con assaggi ricercati che uniscono eleganza e sapori orobici: tagliere di salumi (Pancetta, Salame, Bresaola, Carne salata), tagliere di formaggi (formagella, stracchino e formaggio d’alpeggio), salvia fritta del Monte Trevasco, frittattina con erbe d’alpeggio, bignè con ricotta del Monte Vaccaro, tartellette con formaggio di alpeggio, spiedini di polenta fritta e stracchino del Mut Bas, trota del Serio marinata, involtino di Bresaola e caprino, mini Capù alla parrese, insalata di Bergna, finger food – patate e cudeghì, focaccia e crostatine di frutti dei boschi locali.
Accompagnano: Il Calepino Brut metodo classico – Azienda agricola Il calepino, Incrocio Manzoni – Azienda agricola Tosca e Bonaldi Valcalepio Rosso – Azienda agricola Cascina del Bosco.

Per l’occasione sarà presente una rappresentanza del gruppo folkloristico Lampiusa per mostrare l’abito tradizionale parrese.

La storia dell’oratorio della santissima Trinità – Sopra il paese di Parre immerso nel verde, si erge oggi l’edificio. Il primo documento che attesta l’esistenza di una chiesa è del 1565 ma del 1700 sono l’adiacente casa del custode e il loggiato in pietra di Sarnico dal quale si può ammirare un panorama mozzafiato sull’altopiano clusonese.
Una caratteristica particolare della vita dell’oratorio è stata per secoli la presenza fissa di un romito, cioè di una persona dedita ad una vita solitaria e alla custodia della chiesa.
Per informazioni e prenotazioni rivolgersi all’infopoint Ponte Nossa, telefonare al numero 035.704063 oppure inviare un’e-mail a iat@valseriana.eu.
L’iscrizione è obbligatoria e il costo della visita con degustazione è di 15 euro.

segnala il tuo evento gratuitamente +

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI