Pizzo del Diavolo in velocità: William Boffelli a caccia del record - BergamoNews
sabato
8
Agosto
giovedì
13
Agosto

Pizzo del Diavolo in velocità: William Boffelli a caccia del record

sabato
8
Agosto
giovedì
13
Agosto
  • DOVE
  • CONDIVIDI

Giovedì 13 agosto alle 8.30 a Carona si terrà la manifestazione “Pizzo del Diavolo in velocità”.

William Boffelli, 27enne roncobellese, atleta della nazionale di Scialpinismo & Skyrunning, partendo dalla chiesa di Carona raggiungerà il pizzo del Diavolo di Tenda passando da località Prato del Lago – Rifugio Calvi e poi, attraversando la Val Camisana (famosa per le incisioni rupestri), raggiungerà il Pizzo Del Diavolo risalendo la storica via alpinista Baroni.
Tale impresa fu intrapresa nel 2006 dall’accoppiata Davide Milesi maratoneta e atleta polivalente e Michelangelo Oprandi Skyrunner e guida alpina in un tempo record di 1h49’48”.

Al seguito dell’impresa, all’orario di pranzo, sarà possibile prendere parte a un rinfresco aperto a tutti al rifugio Longo.
In caso di maltempo la manifestazione verrà rinviata alle giornate del 14 o del 15 agosto.

Sabato 8 agosto alle 20.30 alla sede di Brembo Kayak, Lago del Bernigolo – Moio De’ Calvi è prevista una serata di ricordo della risalita del 2006 e di presentazione dell’appuntamento del 13 agosto con i vari protagonisti. William Boffelli illustrerà il suo tentativo di abbattere il record di Davide Milesi e Miky Oprandi.

Il Pizzo Del Diavolo di Tenda (mt 2914) è una montagna simbolo per la Val Brembana: qui nasce il fiume Brembo e viene denominato il Cervino delle Orobie per la sua forma piramidale. La storica via intrapresa da William è intitolata a Antonio Baroni, sanpellegrinese, prima guida alpina di Bergamo.

segnala il tuo evento gratuitamente +

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it