Inferno, spettacolo online della compagnia teatrale Into The Aquarius - BergamoNews
venerdì
26
Marzo

Inferno, spettacolo online della compagnia teatrale Into The Aquarius

venerdì
26
Marzo

I vizi ci avvolgono, ci siamo immersi, ma sono davvero così terribili? Non è forse quello che ci raccontiamo, rispetto a quei vizi, il vero Inferno?

La Compagnia teatrale Into The Aquarius propone una drammaturgia collettiva nata dall’esigenza di raccontare un Inferno contemporaneo, dove ognuno di noi può incontrare, cadere o vedere le conseguenze dei peccati capitali.
Inferno si pone come una richiesta di autoindulgenza rispetto a quello che si vive e che si prova nell’affrontare e superare le esperienze, positive o negative, che la vita ci mette davanti, per andare oltre.

Ad estrema chiusura ed estrema proibizione Into the Aquarius, risponde con un’ulteriore chiusura. Lo spettatore già privato della possibilità del luogo e di un’esperienza sensoriale completa viene portato in una dimensione digitale dove si può affidare solo alla vista e all’udito. Una dimensione, quella di Whatsapp, conosciuta ma in versione broadcast, per evitare forzatamente il contatto con lo spettatore che “subisce” gli input dati. La Compagnia muta la sua originaria attività di teatro interattivo, dove il pubblico si ritrova coprotagonista con una quarta parete mai esistita, per aprire una porta allo spettatore e richiuderla alle sue spalle con una domanda, senza dargli la possibilità di rispondere.

segnala il tuo evento gratuitamente +

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it