A Bonate Sopra in scena "Ossi buchi" - BergamoNews
sabato
30
Settembre

A Bonate Sopra in scena “Ossi buchi”

sabato
30
Settembre
  • DOVE
  • CONDIVIDI

Sabato 30 settembre alle 21 al cineteatro Giuseppe Verdi di Bonate Sopra andrà in scena uno spettacolo teatrale dal titolo “Ossi buchi”, di Federico Nava. L’esibizione, a cura dell’associazione Kokelikò, vede protagonisti Andrea Bonfanti, Claudia Buzzetti Erica Locatelli, Elena Maggioni, Sara Menalli, Federico Nava e Lucia Ravasio.

È ancora presto. C’è tempo. Qualcosa incombe e la digestione soccombe. Presente increspato, viaggio complicato. Ma c’è tempo, tutto si risolverà. Se non fosse che quel giorno non viene a mente a nessuno … Il clima si fa cupo, il capo ha licenziato, brindiamo, semplicemente viviamo.

“Ossi Buchi” è tra quei momenti che prima o poi accadono, irreversibili, stonati, sublimi. Momenti di recupero di cose perse, dimenticate, non ammesse. È l’impotenza fatta a uomo, uomini: incapacità di agire, sostare, prendendosi tempo. E poi esplodere dentro un calice alzato, brindando alle cose belle che del brutto fanno parte. Altra faccia della medaglia. Ossi Buchi è umanità, raccoglimento intorno ad un tavolo, frasi sparse, compagnia, melanconia, entusiasmo invincibile e filosofia spicciola. È uno scherzo, un timore, una dimenticanza. È un segreto. Ossi Buchi è quando il futuro riesce piacevole, è quando basta un viaggio, una cena, la verità.

Accompagnati da un narratore che ha del menestrello, sei amici ceneranno. Ma senza consumare. C’è qualcosa che tratterrà, che chiederà di fare attenzione. Nel mentre, le esistenze si dispiegheranno in conquiste faticose. Dei sei, nessuno si potrà sottrarre a quel comico che risulterà essere il filo rosso, o la soluzione stessa di una trama un po’ nefasta. Dei sei, i caratteri si scontreranno, pacatamente a volte, furiosamente in altre. Tutti diversi, tutti uniti. Forse qualcosa cambierà, forse qualcos’altro tornerà a mente. C’è molto, ma c’è dell’utile.

segnala il tuo evento gratuitamente +

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it