BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...
Eventi a Bergamo e provincia

A Scanzorosciate torna la “Scuola del cittadino”

29/11 » 12/12/19

, :

Attenzione l'evento è già trascorso

A Scanzorosciate torna la “Scuola del cittadino”. L’iniziativa è promossa dalle Acli di Scanzorosciate, Pedrengo e Seriate, Unità Pastorale di Scanzorosciate, Il Poliedro – gruppo di cittadinanza attiva per il rammendo della comunità e Anpi – sezione di Scanzorosciate come occasione per riflettere sui temi di attualità e sulla nostra società.

Ecco il programma.

Venerdì 29 novembre
– alle 20.50 alla sala consiliare del Comune di Scanzorosciate si terrà un incontro dal titolo “Fare la pace. In nome del popolo sovrano: inquietudini, sogni e realtà”. Il relatore sarà don Giuliano Zanchi, direttore del comitato scientifico Bergamo Festival.

Giovedì 12 dicembre
– alle 20.50 alla sala consiliare del Comune di Scanzorosciate si svolgerà un incontro dal titolo “Fare la pace. 6°appuntamento mondiale Sermig dei giovani della pace a Bergamo: la semina, i germogli, le attese’’. I relatori saranno don Cristiano Re, direttore dell’Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro Curia di Bergamo, e Chiara Basta del gruppo Sermig Bonate Sopra.

Gli organizzatori spiegano: “Nel mese di maggio di quest’anno due eventi significativi hanno dato centralità al tema della pace a Bergamo, terra di Papa Giovanni XXIII, che nel 1963 pubblicava l’enciclica Pacem in Terris. Il 6° appuntamento dei Giovani della Pace del Sermig, che nel motto “Basta guerre! Facciamo la pace!” ha chiamato i giovani a essere attori protagonisti di cambiamento in un mondo segnato dai conflitti, ma anche in una società sempre più divisa e lacerata, per far sì che la pace, che ha i nomi della solidarietà e della fratellanza, permei sempre più le relazioni personali insieme ai rapporti tra gli Stati. Il Bergamo Festival, che da qualche anno a questa parte stimola con lungimiranza di pensiero ad itinerari di riconciliazione nelle nostre comunità disgregate, in cui paura, rancore e rabbia per povertà e disuguaglianze non risolte spesso sembrano minare alla radice la possibilità di riprogettare un futuro insieme come popolo, cui ognuno si senta con fierezza di appartenere”.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!