BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Produttività da remoto è Cowo, la Rete dei coworking indipendenti

Fondato nel 2008, è il principale network del panorama nazionale, con oltre 100 spazi di coworking in Italia e Canton Ticino

Efficienza e produttività nel lavoro da remoto. Un obiettivo difficile da raggiungere, che oggi si trasforma in un’esigenza per centinaia di migliaia di lavoratori. Ma la soluzione c’è: gli uffici coworking di Cowo®, la Rete dei coworking indipendenti.

Fondato nel 2008, è il principale network del panorama nazionale, con oltre 100 spazi di coworking in Italia e Canton Ticino. Sono progettati per favorire il benessere lavorativo, non solo attraverso un arredamento professionale, ma anche grazie alla condivisione di conoscenze ed esperienze.

Le relazioni sono infatti uno dei punti di forza del coworking. Se chi lavora da casa lamenta spesso la mancanza di socialità, gli spazi condivisi evitano l’isolamento e facilitano la nascita di nuove collaborazioni professionali.

Rete Cowo® presta grande attenzione al valore delle relazioni. Un aspetto evidenziato anche nel Cowo® Manifesto: il decalogo che fissa le linee guida del progetto. In particolare, il punto 5 recita: “Nel nostro modello, la relazione viene prima del business”.

Naturalmente, dalla prospettiva del professionista, coworking significa anche affrontare costi minori rispetto a quelli di un ufficio. E scegliendo uno spazio vicino casa, la giornata lavorativa è meno stressante, a tutto vantaggio della produttività. In certi casi è infatti l’azienda a sostenere i costi di coworking per i dipendenti.

L’esperienza ultradecennale di Cowo® al servizio di coworker e affiliati

Per favorire la concentrazione e la giusta postura alla scrivania, gli spazi di coworking devono disporre di arredi adeguati e vanno organizzati seguendo una corretta impostazione. Sebbene Cowo® non imponga agli affiliati caratteristiche specifiche, sul piano estetico, in merito all’allestimento, richiede il rispetto di standard qualitativi e di servizio.

Prima dell’affiliazione ogni spazio è infatti soggetto ad un vaglio per verificare la coerenza con i principi di Cowo®. Il coworking è un’attività ad alto tasso di servizio che richiede un’organizzazione consapevole in termini qualitativi. Oltre alle postazioni di lavoro, infatti, nei coworking è possibile affittare uffici privati, sale meeting, spazi multiuso e aule per corsi a prezzi sostenibili.

L’assenza di prescrizioni stringenti per lo stile dell’arredo è solo una delle differenze tra Rete Cowo® e i coworking in franchising. C’è dell’altro: i franchising impongono vincoli sulle tariffe applicate ai clienti, con royalties e percentuali sui guadagni. Cowo® invece richiede esclusivamente una quota di affiliazione annuale. Gli spazi della Rete sono quindi liberi di applicare prezzi competitivi, così da conquistare nuove quote di mercato.

Inoltre la Rete supporta affiliati e coworker mettendo a disposizione l’esperienza maturata in 12 anni di attività. Sono forniti strumenti di formazione e approfondimento, aggiornamenti sulle normative relative al coworking, sessioni di coaching, aiuto per l’organizzazione di eventi e altro ancora.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.