BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Mercati finanziari: quali previsioni per le criptovalute nel 2021?

Il 2021 si è aperto con la conferma della quotazione record per Bitcoin, con il prezzo che ha superato i 36 mila dollari mantenendosi abbastanza stabile nelle ultime settimane

Il 2021 si è aperto con la conferma della quotazione record per Bitcoin, con il prezzo che ha superato i 36 mila dollari mantenendosi abbastanza stabile nelle ultime settimane. Ovviamente la tendenza positiva riguarda tutto il settore delle criptovalute, ad ogni modo la crescita del 320% di Bitcoin negli ultimi 12 mesi è senza dubbio la notizia principale.

Risultato analogo anche per Ethereum, con un aumento della quotazione di mercato del 653% nell’ultimo anno, mentre Litecoin ha fatto registrare una salita del 163%. Più contenuto l’incremento per alcune criptovalute, con una crescita del 14% a un anno per Ripple, poco meno del 50% per Bitcoin Cash e circa il 23% per Dash.

L’andamento positivo è stato trainato dalla maggiore partecipazione da parte degli investitori istituzionali, sia come scelta strategica sia per la forte spinta da parte dei clienti dei fondi. Allo stesso tempo prosegue la componente speculativa, in quanto Bitcoin e company si prestano bene alle operazioni a breve termine di trading online sulle criptovalute, ad esempio utilizzando strumenti derivati come i CFD.

Come investire sulle criptovalute con il trading online

Per investire sulle criptovalute esistono due soluzioni, acquistarle scambiandole con valute tradizionali come l’euro o il dollaro, oppure fare trading con i CFD tramite un conto con un broker online. Nel primo caso bisogna considerare alcune criticità, tra cui un capitale elevato da poter investire, un orizzonte temporale di lungo termine, i rischi legati alla custodia delle chiavi crittografiche e l’incertezza sulla possibile svalutazione.

Secondo gli esperti di Criptovalute24, portale interamente dedicato agli investimenti sulle criptovalute e gestito da professionisti del settore, fare trading online su Bitcoin e altre valute cripto rappresenta senz’altro un’opzione più accessibile al giorno d’oggi. Basta pensare alla quotazione di oltre 30 mila euro di 1 Bitcoin, un valore davvero elevato che rende complesso comprare questa criptovalute all’interno di piattaforme Exchange.

Inoltre bisogna tenere conto l’assenza di regolamentazioni, un aspetto che espone a un rischio veramente considerevole chi detiene fondi in criptovalute, senza contare i pericoli informatici legati alla conservazione dei codici di accesso ai wallet digitali. Con il trading è possibile effettuare investimenti tramite i CFD, strumenti che consentono di investire al rialzo o al ribasso, sfruttando l’analisi tecnica per individuare le tendenze e speculare sulle oscillazioni della quotazione.

Naturalmente è necessario imparare le basi del trading con il supporto di sito web specializzati, esperti del settore e guide dettagliate, facendo pratica con un conto demo per gestire il rischio in maniera consapevole. Ad ogni modo è possibile ridurre il rischio aumentando la diversificazione degli investimenti, assumendo un profilo prudente e destinando appena una piccola percentuale del capitale al trading sulle criptovalute.

Le prospettive per le criptovalute nei prossimi mesi

Realizzare previsioni affidabili sul futuro delle criptovalute è davvero complicato, in quanto come accennato si tratta di un mercato non regolato, fortemente esposto alla speculazione e alle fluttuazioni finanziarie. Secondo alcuni analisti la tecnologia blockchain sarà sempre più utilizzata nel 2021, un fenomeno che potrebbe avvantaggiare l’uso e la diffusione delle criptovalute come Bitcoin, più legate rispetto ad altre alle transazioni finanziarie.

Da non sottovalutare sono le tecnologie collegate alla gestione degli smart contract, tra cui quella più famosa è Ethereum, una piattaforma open source progettata appositamente per le applicazioni decentralizzate. Un’altra tendenza è la crescita delle stablecoins, criptovalute più stabili rispetto a quello tradizionali, in quanto il loro valore è vincolato a quello di una valuta classica, di norma il dollaro americano, una soluzione indicata da molti esperti come indispensabile per la diffusione dei sistemi cripto.

Allo stesso tempo l’andamento di questi asset è fortemente legato all’inflazione e alle politiche monetarie delle banche centrali, con gli investitori incentivati ad assumersi rischi maggiori e un costo del denaro ai minimi storici, oltre alle preoccupazioni su una possibile crisi finanziaria in arrivo. Per questo motivo è fondamentale investire sulle criptovalute con prudenza, utilizzando sempre l’analisi tecnica e valutando in modo accurato il rischio di tali operazioni, sebbene siano molti gli analisti a prevedere una possibile crescita del settore cripto anche nel 2021.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.