BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Mercati finanziari: gli investitori amatoriali possono davvero cambiare il trading online?

Gli esperti di TradingOnlineCorso.com consigliano di capire innanzitutto come fare trading online in modo professionale e consapevole

Il caso GameStop è lentamente passato in secondo piano in questi giorni, dopo aver monopolizzato l’attenzione mediatica di mezzo mondo, tuttavia le ripercussioni potrebbero essere diverse nelle prossime settimane. Il Segretario al Tesoro USA Janet Yellen ha annunciato che sta valutando la necessità di prendere delle misure, inoltre anche l’Esma in Europa sta analizzando con grande attenzione l’aumento dell’attività finanziaria da parte dei trader retail.

La vicenda che ha coinvolto grandi hedge fund, broker online e piccoli investitori privati, colpendo importanti mercati finanziari come Wall Street, preoccupa le autorità e gli operatori finanziari più prestigiosi, in quanto in alcuni settori i volumi di scambio degli investitori retail sono arrivati a pesare fino al 20% del totale. Anche la posizione assunta da Robinhood, applicazione americana per fare trading online, è sotto accusa per le limitazioni introdotte prima su GameStop e poi su altri titoli considerati a rischio.

Oggi l’app ha ridotto le restrizioni, ad ogni modo la sua influenza a favore dei fondi d’investimento è stata evidente, causando ancora oggi aspre polemiche nel ruolo di alcuni broker di trading online. L’impatto dei trader privati è stato comunque notevole, tenendo conto che molti hedge fund hanno deciso di modificare le loro strategie sulle vendite allo scoperto, optando ad esempio per gli short sugli indici, i titoli con maggiore liquidità e posizioni più corte per limitare i rischi di un altro effetto GameStop.

Investire nel trading online dopo la vicenda Reddit/GameStop

Dopo il caso Reddit/GameStop è indispensabile capire come orientarsi nel trading online, in quanto il maggior peso acquisito dai trader retail sta portando molti investitori ad assumere atteggiamenti rischiosi. Sempre più persone cercano indicazioni sui social e i gruppi online, per tentare di scoprire informazioni sul prossimo evento di manipolazione dei titoli, una strategia ovviamente del tutto inefficace nel lungo periodo ed estremamente pericolosa.

Al contrario, gli esperti di TradingOnlineCorso.com consigliano di capire innanzitutto come fare trading online in modo professionale e consapevole, assumendo il pieno controllo delle proprie decisioni con un focus maggiore sulla formazione e le competenze tecniche. Purtroppo i media hanno enfatizzato i pochi fortunati che sono riusciti a guadagnare con la vicenda GameStop, mentre non hanno dato molto risalto ai migliaia di piccoli investitori che invece hanno perso tutti i loro soldi.

Gli hedge fund, infatti, possono permettersi di pagare alti costi sul prestito di titoli, oppure di assorbire perdite miliardarie in modo piuttosto agevole, mentre per un trader retail medio anche poche migliaia di euro possono compromettere l’intera attività finanziaria. Inoltre, il trading sui rumors è un metodo d’investimento particolarmente rischioso, più simile al gioco d’azzardo che al trading finanziario, per questo motivo è sconsigliabile seguire questa tendenza concentrandosi invece sullo studio e l’analisi dei mercati.

Alcuni analisti prevedono come nei prossimi mesi potrebbero essere introdotti degli aggiornamenti normativi da parte delle autorità, ad esempio vietando ai broker di bloccare l’accesso a titoli specifici, oppure limitando le vendite allo scoperto. Tuttavia sono in molti a non credere possibili interventi del genere, stimando come le autorità saranno restie nel regolare i mercati finanziari, soprattutto in un momento storico come quello attuale in cui il neoliberismo è l’ideologia più diffusa.

Come proteggersi dai rischi di manipolazione nel trading online

La sfida tra i trader retail di WallStreetBets su Reddit e i grandi hedge fund di Wall Street ha creato uno spartiacque, aumentando la consapevolezza sul potere acquisito dai piccoli investitori privati. Nonostante dispongano spesso di somme limitate per fare trading, mettendo insieme gli scambi di migliaia di persone questi volumi sono capaci di influenzare pesantemente i mercati finanziari, costringendo i professionisti a comprendere dinamiche che a volte non sembrano avere alcun senso.

Non sono pochi gli analisti che giudicano negativamente questo aspetto, in quanto le operazioni degli investitori retail non sarebbero basate spesso su strategie di trading, ma su notizie, mode del momento e l’appeal esercitato dalla singola azienda quotata. Un esempio su tutti è il rally di Tesla in Borsa, con il prezzo delle azioni cresciuto del 380% nell’ultimo anno a fronte di numeri ancora oggi modesti per l’azienda americaa, oppure il boom di acquisti di Bitcoin e Dogecoin dopo gli annunci dello stesso CEO di Tesla Elon Musk.

Per una persona che inizia a fare trading online è importante rimanere fuori da questo contesto, evitando i rischi legati alle vendite allo scoperto, al pompaggio di azioni e agli investimenti sulle notizie. Al contrario, è necessario per un trader autonomo concentrarsi sulla formazione professionale, lo studio e la costruzione di strategie di trading efficienti realizzate con una corretta analisi rischi/rendimenti, imparando come investire in modo efficace sui mercati per proteggere il proprio capitale e scegliere operazioni realmente in grado di offrire un buon potenziale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.