BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

La Bigoncia inizia una nuova fase: “Punto sulla vendita d’asporto”

Sara Addamiano, proprietaria della vineria, ci racconta della trasformazione che ha apportato alla sua attività in seguito all’emergenza Coronavirus

“Non tutti i mali vengono per nuocere”. Così Sara Addamiano, proprietaria della vineria “La Bigoncia”, a Bergamo in via Alberto Pitentino 8, ci racconta della trasformazione che ha apportato alla sua attività in seguito all’emergenza Coronavirus.

Il lockdown è stato un periodo difficile, ma per affrontarlo ha potuto contare su tante mani tese che le hanno offerto aiuto. “Realtà piccole come la mia – spiega – fanno emergere il lato umano delle persone: è grazie a tutti coloro che mi hanno dimostrato affetto e stima che ho intrapreso questo nuovo percorso nonostante la fase così incerta e delicata in cui ci troviamo”.

Sara Addamiano

Il Covid è stato uno spartiacque che ha reso necessario rivedere il concetto di vecchia ristorazione per rispondere alle nuove necessità della clientela. Sara specifica: “L’esigenza di ridurre il numero di coperti per permettere il distanziamento tra i commensali ha portato a una riduzione dei posti a sedere nell’ordine di meno della metà. Oltre alla perdita economica, ho avuto il gravoso compito di poter accogliere meno clienti e da qui è nata l’idea di puntare sul servizio d’asporto, che permette a chiunque voglia ordinare piatti d’asporto e bere la bottiglia di vino rimanendo a casa, comodo e in sicuro”.

Oltre a mettere a disposizione dei clienti la classica offerta di sempre, La Bigoncia si propone come negozio gourmet dove poter fare spesa di qualità. Si può trovare un’ampia selezione di etichette, tutte ricercate e frutto di una lunga storia che Sara, abile sommelier, saprà raccontarvi e consigliarvi. Oltre ai vini, vi sono tante altre eccellenze, dal cioccolato a confetture per ogni gusto, pasta di altissima qualità, sughi e sottoli che potranno imbandire la tavola con sapori autentici che lasceranno piacevolmente sorpresi i vostri ospiti.

“Questa nuova fase della Bigoncia – conclude Sara – è stata possibile anche grazie all’aiuto che il Comune di Bergamo con il bando Michelangelo, nell’ambito del Programma Rinascimento, ha messo a disposizione di attività come la mia che, per non soccombere, hanno dovuto reinventarsi”.

Per avere ulteriori informazioni telefonare al numero 035234489, consultare il sito internet www.vineriabigoncia.it oppure accedere al profilo Facebook “La Bigoncia“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.