BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Europass: le competenze informatiche nel curriculum vitae europeo

Il formato di cv Europass prevede diverse sezioni dedicate alle capacità e alle competenze del candidato: per esempio quelle comunicative, quelle organizzative e quelle digitali

Il formato di cv Europass prevede diverse sezioni dedicate alle capacità e alle competenze del candidato: per esempio quelle comunicative, quelle organizzative e quelle digitali. Per ciascuna di queste sezioni è necessario inserire alcune informazioni, cercando di essere il più possibile efficaci ma al tempo stesso sintetici. È utile descrivere in maniera dettagliata facendo riferimento a esempi pratici, così da mostrare le competenze che sono state maturate nei vari settori.

Le competenze informatiche

Specificare le competenze informatiche è obbligatorio non solo per il curriculum vitae europeo, ma in generale per qualsiasi tipo di cv si decida di compilare. Il curriculum è un documento estremamente prezioso, dal momento che costituisce il contatto iniziale che si può avere con l’impresa a cui ci si propone. Ecco spiegata la ragione per la quale è fondamentale che il cv rappresenti nel migliore dei modi chi lo compila, mettendo in evidenza sia la sua formazione, le esperienze e gli obiettivi professionali. È necessario essere dettagliati e al contempo sintetici: un obiettivo certo non facile da conseguire, ma questo non vuol dire che si tratti di una missione impossibile.

Come specificare le competenze informatiche

Al giorno d’oggi le competenze informatiche sono senza dubbio molto richieste tra i candidati, anche se non è detto che risultino indispensabili per qualunque tipo di lavoro. Ci sono, però, delle capacità informatiche che sono necessarie per tutti i mestieri. Il primo consiglio che gli esperti danno ai candidati in cerca di un impiego è quello di non mentire mai ed essere sempre sinceri. La verità è molto importante in un curriculum, e non ha senso millantare di essere in possesso di competenze informatiche di cui in realtà non si dispone. Aver frequentato un corso di Photoshop di poche ore, per esempio, non vuol dire che si è in grado di usare il programma, e dunque non vale la pena di menzionarlo tra le competenze personali. Insomma, tutte le abilità informatiche che vengono citate in un curriculum poi devono essere dimostrate sul campo.

I consigli per non sbagliare

È essenziale inserire nel curriculum europeo le competenze informatiche in maniera dettagliata e accurata. Qualcuno, a questo punto, potrebbe ritenere di essere privo di qualsiasi tipo di abilità nel settore informatico. Prima di rassegnarsi a questa convinzione, però, è meglio rifletterci sopra: in un cv meritano di essere specificate anche le competenze più basiche, perché magari potrebbe essercene bisogno per la mansione per cui ci si sta proponendo.

Come scegliere le capacità da indicare

Se si è indecisi e non si sa quali competenze inserire, bisogna effettuare una valutazione su sé stessi, provando a riflettere sulle capacità che sono state accumulate nel tempo, anche in passato. Bisogna pensare, per esempio, a ciò che si è imparato quando si andava a scuola o all’università, ma anche a quello che si è in grado di fare in termini pratici. Ci sono alcuni programmi che magari vengono usati più facilmente rispetto ad altri, e allora sarà il caso di metterli nel cv. È chiaro che per i laureati in informatica e per tutti coloro che si candidano a una mansione nel settore informatico la rilevanza di tale sezione sarà superiore rispetto ad altri casi.

Quali competenze informatiche esistono?

Nel novero delle competenze di carattere informatico che più di altre sono richieste a livello professionale ci sono l’uso di programmi di grafica e l’adozione di specifici software di settore. Non vanno trascurati, ovviamente, i programmi di uso comune, tra cui il pacchetto Office, e ovviamente i più noti sistemi operativi, da Linux a Windows. Ancora, vale la pena di citare la capacità di usare Internet e la posta elettronica, a meno che non ci si stia proponendo per professioni qualificate per cui questi aspetti possono essere dati per scontati. Di sicuro sarà molto apprezzata, poi, la conoscenza dei linguaggi di programmazione.

Il curriculum Europass

Chi decide di affidarsi al cv in formato europeo deve tener presente che un elenco puntato non è sufficiente per indicare le proprie capacità; è necessario, invece, scrivere un vero e proprio testo argomentato, lungo più o meno 6 o 7 righe. Meglio non essere troppo concisi, a maggior ragione nel caso in cui si sia degli esperti di informatica con un vasto bagaglio di competenze da far conoscere ai recruiter.

Che cosa fare se non si possiedono competenze informatiche

Chi ritiene di non essere in possesso di alcuna capacità in ambito informatico non deve aver timore di rimuovere del tutto la sezione: certo, c’è la probabilità che per questo si possa essere scartati, ma è un rischio da correre. Anche perché se si gonfia un cv con abilità di cui non si dispone, prima o poi si verrà scoperti, con conseguenze facili da immaginare. Che senso ha correre il pericolo di una brutta figura così imbarazzante?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.