BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Consigli per comprare un monopattino elettrico: quali caratteristiche valutare

I modelli a disposizione sul mercato sono così tanti che la scelta si può rivelare ardua se non conosci le caratteristiche delle varie proposte

Hai in mente di comprare un monopattino elettrico? I modelli a disposizione sul mercato sono così tanti che la scelta si può rivelare ardua se non conosci le caratteristiche delle varie proposte. Ci siamo consultati con gli amici di monopattinoelettrico.online, che ci hanno spiegato come scegliere un monopattino elettrico: ecco il resoconto della piacevole chiacchierata.

Le ruote

Un aspetto da non sottovalutare in relazione alle peculiarità del monopattino è rappresentato dalle ruote. Le dimensioni standard si aggirano tra i 100 e i 110 millimetri, mentre per quel che concerne i materiali sono due le principali alternative: le ruote con nucleo in alluminio e quelle in plastica. Le prime costano un po’ di più e sono più dure: questo vuol dire che sono in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di percorso e garantiscono una maggiore affidabilità. Per quel che riguarda le ruote in plastica, invece, esse sono adatte soprattutto sulle strade asfaltate, anche perché essendo morbide offrono un livello di aderenza inferiore. I mezzi quasi sempre vengono proposti con cuscinetti e distanziali; nel caso in cui si abbia intenzione di sostituire le ruote, conviene prima verificare la loro compatibilità. 

Quanto è comodo un monopattino elettrico?

Se si teme che la guida di un monopattino elettrico risulti poco comoda, si può rimediare senza problemi con l’aiuto di un sellino: grazie a questo accessorio, infatti, si può beneficiare di una posizione più rilassata. I monopattini con il sellino sono consigliati a chi ogni giorno percorre lunghe distanze, ma non solo: anche i bambini piccoli possono trarre vantaggio dal loro utilizzo. In più, i modelli dotati di sellino sono perfetti per chi desidera andare sul monopattino anche se è consapevole di non avere un senso dell’equilibrio ottimale. Sempre rimanendo in tema di praticità, vale anche la pena di valutare se il mezzo può essere richiuso e trasportato. Sono tanti i modelli che presentano questa prerogativa: una volta chiusi su sé stessi possono essere messi in borsa e portati in giro. Come è facile capire, questa opportunità è utile per chi si muove in città e usa anche i mezzi pubblici, dove sarebbe complicato portare un monopattino non richiudibile. I modelli pieghevoli si contraddistinguono per strutture leggere.

Quanti anni ha l’acquirente?

L’età della persona che deve usare il monopattino è un fattore da non trascurare. Per i bambini fino a 5 o 6 anni di età dovrebbero essere preferiti i monopattini a tre ruote. A tal proposito, sono raccomandati i modelli dotati di due ruote sul davanti e una ruota nella parte posteriore, essendo progettati per assicurare un’aderenza al terreno ottimale. Chiaramente per i bambini più grandi e per tutti gli altri utenti non c’è bisogno di tre ruote, e sono altre le variabili su cui riflettere; sarebbe auspicabile comunque puntare su un modello che non vada troppo veloce, così da non correre rischi in tema di sicurezza.

I freni

E sempre a proposito di sicurezza è utile sapere qualcosa in più sui freni. Quasi tutti i modelli sono dotati di un freno per la ruota posteriore che funziona grazie a una leva collocata sul manubrio. Nei monopattini che garantiscono le prestazioni migliori sono montati i freni a disco, ma per il resto sono due le tipologie tra cui scegliere: il flex fender, noto anche come parafango flessibile, e il freno a molla. Deve essere chiaro che un monopattino è un mezzo che ha bisogno di essere omologato legalmente per poter circolare in strada; in caso contrario si corre il rischio di essere multati se si viene controllati. L’omologazione è necessaria per rilevare che le norme del codice della strada siano rispettate, in modo particolare in riferimento ai mezzi di 50 cc.

Quanto pesa un monopattino

Un monopattino per un bambino di solito ha un peso compreso tra i 3 e i 10 chili ed è in grado di supportare non più di 50 chili di carico; se un adulto dovesse provare a usarlo, anche solo per gioco, correrebbe il rischio di romperlo. I modelli per adulti, invece, pesano tra i 20 e i 30 chili, ma non mancano i monopattini elettrici che sfondano addirittura la barriera dei 40; in questo caso il peso supportato supera i 100 chili e può raggiungere i 150. Si tratta di soluzioni consigliate per le persone in sovrappeso e per quelle molto alte. La fibra di carbonio è il materiale più leggero, mentre l’alluminio e soprattutto l’acciaio sono più pesanti.

La velocità

Infine, l’ultimo aspetto su cui basare una decisione di acquisto per un monopattino è la velocità. Mentre le soluzioni per i bambini arrivano al massimo a 15 chilometri orari, nel caso dei modelli per adulti il picco di velocità è compreso tra i 20 e i 35 chilometri orari, arrivando a 40 per i prodotti più performanti e grandi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.