BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Assicurazioni Viaggio: cosa sono, perché è importante sottoscriverle e cosa coprono

Gli imprevisti che possono capitare durante un viaggio sono molteplici: l'unico modo per tutelarsi ed evitare conseguenze più gravi, è quello di stipulare un'assicurazione apposita

Gli imprevisti che possono capitare durante un viaggio, che sia di piacere o per lavoro, sono molteplici. Data la loro natura imprevedibile, l’unico modo per tutelarsi ed evitare conseguenze più gravi, è quello di stipulare un’assicurazione apposita. Sottoscrivendo tale tipologia di polizza, sostanzialmente si ottiene tutela da tutti quegli inconvenienti quali lo smarrimento dei bagagli, un eventuale problema di salute o persino la cancellazione del viaggio stesso. Con tali presupposti, vediamo insieme quali sono le possibili coperture assicurative, a chi sono consigliate e cosa prevedono.

Assicurazioni viaggi: cosa sono?

Volendo analizzare solamente l’aspetto tecnico, le assicurazioni viaggi sono dei contratti che prevedono l’indennizzo per danni derivanti da uno o più soggiorni della persona assicurata. In altre parole, sottoscrivendo questa particolare polizza, si ha la certezza che il viaggio possa svolgersi in tranquillità e sicurezza, perché qualsiasi cosa possa accadere, si riceverà sempre l’assistenza adeguata. In passato queste assicurazioni erano molto sottovalutate, ma ad oggi i viaggiatori che ne hanno compreso la fondamentale importanza, sono sempre più numerosi.

Assicurazioni viaggio: tipologie

Le assicurazioni viaggi prevedono numerose coperture, in grado quindi di soddisfare nel miglior modo possibile le esigenze di ogni viaggiatore. Solitamente le polizze vengono suddivise sul numero dei viaggi, sulla loro durata, sulla tipologia di imprevisto che sarà indennizzato ed infine su quella dell’assicurato.

– Polizza per numero di viaggi. Per quelle persone che sono solite viaggiare sporadicamente, la formula ideale è quella di sottoscrivere una polizza sul singolo soggiorno, che possa tutelare eventuali spese mediche impreviste, un rientro forzato o altro. Per coloro che invece svolgono per piacere o per lavoro più viaggi durante l’anno, sono consigliate le polizze annuali, dette anche multiviaggio.

– Polizza per tipologia di imprevisto. Tale copertura tutela il viaggiatore per specifici eventi inattesi, consentendo il recupero delle spese sostenute per ottemperarvi. Un esempio ricorrente è quello della copertura sanitaria in paesi esteri, ad esempio gli Stati Uniti, dove qualsiasi cura medica ha costi elevati. Altre situazioni possono essere la perdita dei bagagli, piuttosto che l’annullamento del volo o nei casi limite anche un rimpatrio d’emergenza.

– Polizza per tipologia di assicurato. Non tutti gli assicurati sono uguali. Le coperture possono essere previste ad esempio per i lavoratori, per gli sportivi, per i novelli sposi o per i giovani. Ognuna di queste categorie ha esigenze specifiche spesso differenti da quelle delle altre.

I costi di un’assicurazione viaggio

Ciò che ha decretato il successo delle coperture assicurative per viaggi negli ultimi anni, è probabilmente il loro prezzo, che risulta decisamente più contenuto rispetto a quanto si dovrebbe sborsare in caso di imprevisti, soprattutto in paesi esteri. Un’assicurazione per viaggio ha ovviamente costi variabili, soprattutto sulla base delle coperture offerte. In generale comunque, volendo fare una stima per coloro che fanno più viaggi durante il corso di un anno, stiamo parlando di costi che si aggirano intorno a poche decine di euro.

Tale tipologia di assicurazione è consigliata a chiunque abbia in programma di fare un viaggio, per qualsiasi motivo intenda farlo. Ovviamente grazie alla flessibilità offerta dalle compagnie, ogni persona può decidere di sottoscrivere una o l’altra polizza a seconda delle sue specifiche esigenze. Considerando quelle che sono le coperture disponibili, un’assicurazione è idonea anche per coloro che prenotano un viaggio con molto anticipo, situazione tipica che può dar luogo ad un maggior numero di imprevisti.

In sintesi, però, è opportuno specificare che, a livello di costi, è consigliabile sottoscrivere una polizza multiviaggio se si intende effettuare più di un soggiorno nel corso di un anno. Si deve tenere presente infatti, che se le intenzioni sono di recarsi in paesi dove le spese mediche sono molto alte, è opportuno optare per una copertura che includa malattie o infortuni durante il viaggio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.