BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bergamo la carica dei mille alpini: puliscono fiumi e torrenti

Da Scanzorosciate a Costa Volpino, passando per altri 14 comuni, saranno impegnati per l’edizione 2017 di “Fiumi Sicuri”

Da Scanzorosciate a Costa Volpino, passando per altri 14 comuni, con altrettanti cantieri, per ripulire fiumi e torrenti. Sono oltre mille i volontari della Protezione Civile ANA all’opera, da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre, nel territorio orobico, in occasione dell’edizione 2017 di “Fiumi Sicuri”.

Due i principali obiettivi dell’intervento: il primo è rappresentato dalla messa in sicurezza di alcuni tratti di fiumi e torrenti, con il diretto intervento dei Volontari di Protezione Civile per liberare alvei e argini dai rifiuti o altro materiale abbandonato; il secondo sarà testare la capacità dei volontari e l’efficienza dell’apparato operativo nell’organizzazione dell’intervento, simulando le fasi di un intervento reale, allertamento personale, trasferimenti, montaggio campo, ecc., adottando procedure operative efficaci e coerenti con la normativa in materia di sicurezza.

Ad effettuare i lavori, saranno gli operatori del 2° Raggruppamento, ossia gli alpini della Protezione Civile delle Sezioni Ana Lombardia ed Emilia Romagna, con i quali collaboreranno altre organizzazioni e associazioni di volontariato.

Il territorio di Scanzorosciate, oltre ad ospitare il campo base (via don G. Pezzotta) sarà interessato anche dai cantieri di intervento nelle località via Manzoni, via Fiobbio; via del Cornone (Negrone); via Pomarolo e via Serradesca. Già questo testimonia l’impegno e lo sforzo dei volontari per la sicurezza dei punti critici del territorio e prevenire eventi più drammatici, anche per l’incolumità delle persone, come purtroppo e troppe volte le cronache raccontano.

Uno sforzo logistico ed organizzativo che mette, a fianco degli operatori, tutti i servizi di supporto: la logistica, per il montaggio dei campi base; l’informatica/segreteria, per la gestione arrivi e partenze nei campi base; la Squadra Guardian, per supporto gestione campo; l’Anti Incendio Boschivo (A.I.B.), per la copertura nei campi base e per alcune dimostrazioni previste domenica mattina. Ancora, l’alpinistica, per un supporto in particolari calate all’interno del cantiere di Caprino Bergamasco; la sanità, per autoprotezione e per garantire la sicurezza sanitaria a tutti i volontari e la componente trasmissioni (TRX), che garantirà la copertura radio su tutti i cantieri e campi base. Insomma, 16 cantieri, dove saranno utilizzate tutte le specialità della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini.

L’esercitazione “Fiumi Sicuri 2017” si concluderà domenica mattina con una sfilata per le vie cittadine di Scanzorosciate fino al tempio “Madonna degli Alpini”, dove alle 11 verrà celebrata la Santa Messa.

IL PROGRAMMA

21616218_10212059429615013_2672933504567687707_n

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.