• Abbonati
Poco dopo mezzogiorno

Dramma di Ferragosto a Spinone, 21enne annega nelle acque del lago fotogallery

Vittima un giovane di origine senegalese residente a Cenate Sotto: il corpo è stato recuperato poco distante dalla riva, a circa 5 metri di profondità

Spinone al Lago. Dramma nelle acque del lago di Endine, dove un 21enne di origine senegalese – Diaga Ndome, residente ad Cenate Sotto – è annegato mentre stava facendo il bagno con alcuni coetanei: il corpo è stato recuperato poco distante dalla riva, a circa 5 metri di profondità.

A lanciare l’allarme verso mezzogiorno gli amici e il padre che erano con lui, su una spiaggetta a ridosso del lago per passare la giornata di Ferragosto.

In via Nazionale a Spinone è arrivata un’ingente schiera di soccorsi: l’automedica e l’ambulanza, i sommozzatori da Treviglio e i vigili del fuoco del comando provinciale. Presente anche il sindaco Simone Scaburri: “Nel punto dove si è consumata la tragedia il lago è balneabile – commenta -. C’è una spiaggetta per l’accesso, ma quando si entra in acqua bisogna farlo adottando tutte le attenzioni possibili. Il fondo – ricorda – diventa presto irregolare con la presenza di ghiaia e alghe, la prudenza non è mai troppa”.

Ai carabinieri di Clusone il compito di ricostruire l’accaduto. Non è chiaro se il 21enne abbia accusato un malore o se sia annegato per altri motivi. Secondo alcune testimonianze, pare stesse giocando con un gruppo di ragazzi a palla, quando sarebbe andato a recuperarla in un punto vicino a riva, ma dove forse non toccava o dove è sprofondato. Quel che è certo è che poco dopo non è stato più visto riemergere.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI