• Abbonati
Sanità

Castione e Palosco: dal 16 agosto attive le sedi di Continuità Assistenziali Diurne

Ats sta verificando con altri medici di assistenza primaria la possibilità di aprire anche la Cad di Serina

Castione della Presolana. Castione della Presolana e Palosco dal prossimo 16 agosto vedranno attiva la sede di Continuità Assitenziale Diurna ordinaria (Cad). E sono in corso verifiche con altri medici di assistenza primaria (Map) per verificare la possibilità di strutturare anche la sede di Serina.

Ats Bergamo sta infatti incontrando le Amministrazioni e i presidenti di Ambito, per continuare l’attività congiunta finalizzata all’apertura delle sedi di Continuità Assistenziale Diurna.

Sono state condivise le prime agende dei medici che presteranno servizio presso le sedi. Gli appuntamenti per i cittadini senza medico di famiglia assegnato potranno essere fissati rivolgendosi alla rete delle farmacie bergamasche.

I tecnici di Ats hanno compiuto un sopralluogo per verificare il funzionamento delle attrezzature informatiche e della strumentazione necessaria per lo svolgimento dell’attività. Il medico avrà a disposizione un’automobile per gli spostamenti e le eventuali visite domiciliari.

Massimo Giupponi, Direttore Generale dell’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo, dichiara: “È dovere e compito di noi tutti rispondere alle necessità di cura dei nostri cittadini, soprattutto i più fragili. Coordinandoci e unendo le nostre capacità e professionalità, affronteremo in modo organico le criticità e saremo davvero al loro servizio”.

Soddisfatto Angelo Migliorati, sindaco di Castione della Presolana: “Siamo contenti dell’apertura, in tempi celeri, della sede di Cad ordinaria, luogo ove si ritorna a dare assistenza ai nostri cittadini”.

Mario Mazza, sindaco di Palosco, dichiara: “In questo momento così difficile, data la carenza strutturale di Medici di Assistenza Primaria, è importante il lavoro congiunto, attraverso cui vogliamo affrontare e cercare di risolvere i problemi della nostra cittadinanza”.

L’auspicio di Giorgio Cavagna, sindaco di Serina “è che anche a Serina si possa trovare prima possibile la disponibilità di medici per aprire, finalmente, una CAD ordinaria anche nel nostro territorio, che sta scontando da tempo i disagi di non avere medici di famiglia”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI