• Abbonati
Le pagelle

In attacco brillano Zapata e Lookman, Muriel sotto tono

I voti ai nerazzurri dopo la vittoria di Marassi: sufficienze piene anche per Okoli e Koopmeiners

Musso: 5,5 : Una giornata al mare anche quando esce senza prendere palla (27’ 2t) facendo correre un grave rischio. Tanto per non smentirsi.

Toloi 6,5 : Di coscia, il bomber che non ti aspetti, alla Pippo Inzaghi pronto a sfruttare l’assist di Pasalic (25’). Esce per un colpo al ginocchio.

Scalvini (26’ 2t) 6 : Grande intervento difensivo nel recupero.

Okoli 6,5 : All’esordio e a comandare la difesa, Var Pairetto rimedia a una sua leggerezza nel non chiudere Caputo. Qualche anticipo audace che rischia di pagare per una prestazione fisica contro un cliente complicato come Caputo. Di testa su azione di calcio d’angolo sfiora il tap-in che Zapata non sfrutta. Grande elevazione e prestazione più che sufficiente fino a costringere Caputo alla sostituzione. Su De Luca fallo da beata gioventù che porta al palo di Sabiri su punizione.

Djimsiti 6 : L’usato sicuro, quando serve risponde presente. Non cerca rischi e non li fa correre ai compagni.

Hateboer 6 : C’erano una volta gli esterni a fare volare la Dea, da supersonico a aliante del volo a vela di Valbrembo. Quanto basta per cogliere cenni di miglioramento, compreso assist per l’incredibile gol mancato da Maehle. Nel finale tiene bene la parte difensiva, senza mai ripartire.

De Roon 6 : Alto a contrastare Vieira, tiene la squadra equilibrata. Quando deve chiudere su Quagliarella conferma di non essere un difensore. Grosso rischio che limita il giudizio finale e lo innervosisce portandolo al giallo.

Koopmeiners 6,5 : La cessione di Freuler lo mette di fronte a nuove responsabilità, spesso basso su di lui ringhia Rincon senza spaventarlo.

Maehle 6,5 : Primo quarto d’ora da protagonista, manco un minuto di gioco salvataggio a fare la diagonale su Leris che vale un gol, poi furbo a prendersi il fallo che costringe perfino Var Pairetto, non notoriamente amico, a chiedere l’annullamento. Palo clamoroso (22’) da paperissima quando non chiude su rasoterra di Hateboer la più facile delle occasioni.

Zortea (26’ 2t) 6 : Un paio di sgroppate. Più attento a coprire la zona difensiva.

Pasalic 6,5 : Lo trovi ovunque, elegante quanto classico di testa ad appoggiare una giocata che Toloi non se la sente di sbagliare.

Malinovskyi (38’ 2t) 7 : Chiude la partita con sgroppata in contropiede e assist per Lookman. Uomo vero in un momento difficile per le scelte che lo aspettano

Muriel 5 : Carpe diem, questa volta non coglie l’attimo. Spostato largo a destra con la condizione che non lo accompagna fatica molto ad entrare in area. Al limite del non pervenuto.

Lookman (17’ 2t) 7 : Si fa togliere il gol all’esordio, la voglia lo spinge a non gestire con attenzione l’attimo del fuorigioco. Rimedia sfruttando l’assist di Malinovskyi al bacio per il raddoppio.

Zapata 7 : Costringe Ferrari al giallo già in avvio di gara, spostato a sinistra accende l’azione del gol di Toloi. Rientra spesso per un lavoro oscuro senza mai arrendersi, ritrovato fisicamente è di nuovo una garanzia.

Gasperini 6,5 : Niente resta immutabile come vorremmo, con una formazione molto arrangiata per infortuni e mercato riscopriamo la Dea cinica che si era smarrita. Al resto ci deve pensare la società con innesti importanti.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Mario Pasalic Rafael Toloi Sampdoria Atalanta
Battuta la samp
L’Atalanta parte col piede giusto: Toloi e Lookman sbancano Marassi
Sampdoria-Atalanta Gian Piero Gasperini
Le parole
Gasperini: “È il momento di costruire, non solo di pensare ai grandi risultati”
Sampdoria-Atalanta Duvan Zapata
Appunti & virgole
Atalanta, tanto cuore e Zapata. Lookman subito gol come Maxi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI