• Abbonati
Il programma

Dal palio degli asini alla sagra dei bertù: a Rovetta protagoniste le tradizioni

Doppio appuntamento all'insegna del gusto e della storia

Rovetta. Sabato 13 agosto a Rovetta l’ASD San Lorenzo organizza anche quest’anno il tradizionale e folkloristico Palio degli asini di San Lorenzo, giunto ormai alla sua 47a edizione.

Il programma prevede:
– alle 19 apertura cucina con carne alla griglia, polenta, piadine, taglieri e piatto tipico di San Lorenzo: I Bertù;
– alle 21 sfilata delle contrade per le vie del paese con l’accompagnamento del Corpo Bandistico Rovettese;
– alle 21.30 partenza del Palio 5a edizione Triathlon dell’Asino;
– alle 22.30 premiazioni al parco;
– alle 23 spettacolo pirotecnico.

Durante la serata tantissima animazione e bancarelle con prodotti tipici e artigianali.

Tre giorni dopo, martedì 16 agosto, si terrà la sagra dei Bertù. L’apertura delle cucine sarà alle ore 19:00 per gustare i tipici Bertù con la compagnia della band “Aghi di Pino – canti popolari bergamaschi e non…”.

I bertù sono i ravioli tipici di una volta, venivano cucinati in occasione della “Festa della Madonna” di San Lorenzo di Rovetta il 7 ottobre, istituita da Papa Pio V per festeggiare il ritorno dei Cristiani dalla battaglia di Lepanto nel 1571.
Il nome deriva dalla parola “bertole” che, in “gaì”, il dialetto dei pastori di Rovetta, significa “Orecchie d’asino”, per la forma delle due “orecchie” presenti alle estremità del raviolo.
La pasta che riveste il ripieno è preparata utilizzando una farina integrale, così da riportare il più possibile il prodotto alla sua originalità, visto che “una volta” non esisteva la farina bianca 00. E si utilizzano poche uova, nel rispetto della tradizione, visto che un tempo, le uova non venivano certo “sprecate” per un impasto, bensì utilizzare come piatto vero e proprio.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI