• Abbonati
Inizia il campionato

Atalanta, mercato (finora) deludente. E dove sono i soldi di Pagliuca?

A quindici giorni dalla chiusura, Gasperini non sembra essere stato molto ascoltato dalla società

Gasperini nella nota conferenza stampa all’Accademia dello Sport aveva dettato una specie di agenda Draghi che riassunta in tre punti chiedeva: chiarezza, rimaniamo così senza essere competitivi, puntiamo sui giovani oppure rinforziamoci con un paio di fuoriclasse, come già era avvenuto con Ilicic e Muriel.

Metteva le mani avanti cercando una via di uscita onorevole? Luca Percassi rispose con un eloquente “Con il mister parliamo ogni giorno”.

Alla fine il solito dilemma di ogni lunga “liaison” ha messo a confronto la ragione con il cuore risolto da quel “Rimani a Bergamo”, scandito dalla Curva in occasione dell’ultima partita con l’Empoli, come dichiarato dal mister.

A quindici giorni dallo stop al mercato Gasp non sembra essere stato molto ascoltato, seppur rispetto al passato risicato nelle dichiarazioni, perché una politica di scelte e non di giocatori non si avverte ancora. A fare rima con contraddizione, spesso confusione, nelle dichiarazioni come nel caso di Miranchuk.

Le altre teoriche concorrenti, Roma e Fiorentina su tutte, hanno già fatto scelte importanti per migliorare il gruppo.

E se la virata nerazzurra fosse per un anno di transizione? Alla numerosa rosa, mai piaciuta a Gasperini, manca un esterno sinistro che faccia il Gosens. Quando sembrava che con Freuler fosse amore, ora scopriamo che tuttalpiù era un cerchietto rappresentato dalla fascia di capitano che lascia solo Toloi.

E Remo di qua, Remo indispensabile, Gasperini ( “gli sono molto affezionato) non incide sulle scelte del giocatore? Alla fine servirà un signor regista, che detti i tempi e tenga testa alta. Salvo che il mister voglia puntare su Koopmeiners alla Freuler.

Confusione nelle scelte di mercato fin dalla partenza che non è costata economicamente poco. Demiral riscattato per 20 milioni dopo essere stato quasi accantonato, Ederson pagato come Zapata (15 milioni più Lovato 10 cucuzzi), Carnesecchi rotto che per fortuna sembra rimanere.

E Congerton quanto ha inciso? Lookman (per 15 milioni) sembra la copia di Boga, mentre ha perso l’esterno sinistro che avrebbe fatto la differenza: Tavares, che è finito al Marsiglia, non al Nottinghan.

Acquisti onerosi, non pochi con circa 50 milioni spesi senza coprire le vere lacune della rosa, costringono a sfoltire prima di completare l’organico, vedi Pinamonti finito al Sassuolo che lascia un buco non indifferente nel caso Zapata ricadesse nei noti problemi muscolari.

Gasperini avrà ancora la forza di stupirci? De Roon difensore aggiunto e Scalvini centrocampista per ora non convincono.

Non pervenuto almeno per ora l’apporto economico di Pagliuca, non ci resta che aspettare fiduciosi gli ultimi giorni di mercato.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Gasperini
Sabato la samp
Gasp apre alla cessione di Malinovskyi: “Ci sono offerte, nel caso la società sarà pronta”
Mario Pasalic Rafael Toloi Sampdoria Atalanta
Battuta la samp
L’Atalanta parte col piede giusto: Toloi e Lookman sbancano Marassi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI