• Abbonati
Venerdì mattina

Lancia sassi sull’autostrada A1, 20 mezzi colpiti: immobilizzato con il taser

L'uomo, di origine nordafricana, avrebbe prima lanciato un sasso anche contro un treno Italo

Disagi nella mattinata di venerdì lungo l’autostrada A1 fra Lodi e Casalpusterlengo per oltre un’ora a causa di un lancio di oggetti che hanno colpito diversi veicoli L’allarme è scattato intorno alle 9,30 quando sono arrivate le prime segnalazioni.

L’uomo, in stato di alterazione evidente, è stato fermato dalle forze dell’ordine con il taser. Sul posto è arrivato il personale del 118 che ha iniziato a valutare 31 persone.

L’uomo, di origine nordafricana, avrebbe prima lanciato un sasso anche contro un treno Italo sulla linea che corre in questo tratto parallela all’autostrada. Per questo motivo, la circolazione dei convogli sulla linea Milano-Bologna è stata rallentata fino alle 10:20 con ritardi fino a 50 minuti per sette treni.

Poi, secondo una prima ricostruzione, è andato al centro dell’autostrada e ha iniziato a lanciare oggetti e segnaletica stradale sulle auto, rompendo il parabrezza di una vettura e ferendo una donna con le schegge del vetro.

All’arrivo della polizia, l’uomo ha minacciato di tagliarsi la gola con un taglierino. Immobilizzato con il taser, è stato portato via sotto scorta in ambulanza.

Almeno una ventina i veicoli coinvolti dopo il primo impatto. Attualmente il traffico ferroviario sulla linea AV, come comunica Rfi, è ritornato regolare.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI