• Abbonati
Sabato sera

Salvini a Ghisalba: “Comprate italiano e via l’Iva dai generi alimentari per un anno”

Applausi e cori. Salvini parte lancia in resta: "Gli impegni che prendo stasera a Ghisalba li devo mantenere"

Il condottiero Matteo Salvini arriva alla festa della Lega di Ghisalba tra ali di folla. È carico, in formissima e non manca di dimostrarlo anche nel suo discorso rivolto a quanti sono venuti ad acclamarlo.

Esordisce salutando la terra bergamasca: “Che ha sofferto più di tutti, ma che è stata anche la prima che si è risollevata”. Poi la prima bordata alla sinistra: “Dicono: ci mettiamo insieme tutti quanti per difendere il Paese dalla destra, ma l’articolo 1 della nostra Costituzione diche che il popolo è sovrano”.

Applausi e cori. Quindi Salvini parte lancia in resta: “Gli impegni che prendo stasera a Ghisalba li devo mantenere”. Ed elenca.

Primo punto: il lavoro.
“A sinistra vedono l’emergenza fascista, per noi l’emergenza è il lavoro. Dobbiamo cancellare la Fornero: la pensione va a chi ha lavorato 41 anni. Dobbiamo aiutare i 60enni che non ce la fanno più e dare prospettive ai 20enni precari”.

Secondo punto: le tasse.
“Detasseremo i premi sugli stipendi e sugli straordinari ai dipendenti”.

Terzo punto: l’Iva.
“Si deve azzerare l’Iva almeno per un anno sui beni alimentari di base come il pane, il latte, la pasta…”. E rilancia: “Quando fate la spesa comprate italiano”.

Quarto punto: la pace fiscale.
“È necessaria una pace fiscale per salvare i posti di lavoro, evitando di far fallire imprese per le cartelle esattoriali”.

Quinto punto: la scuola.
“Calenda ha detto che tutti i ragazzi dovrebbero andare solo al liceo e non frequentare gli istituti tecnici e professionali. Dimostra la spocchia e l’arroganza di certa sinistra: ci sono imprenditori con la terza media che con il loro impegno danno lavoro a centinaia di lavoratori”.

Sesto punto: gli indecisi al voto.
“Chi decide di non votare sappia che aiuta la sinistra”.

Settimo punto: le baby gang.
“Dobbiamo tutelare i ragazzi per bene, i nostri ragazzi, per contrastare le baby gang. Chi si rende colpevole di reati deve essere punito: niente patente a 18 anni”.

Ottavo punto: la famiglia.
“Occorre tutela la famiglia tradizionale con mamma e papà e non con genitore uno e genitore due”.

Nono punto: gli alpini.
“Le polemiche della sinistra contro gli alpini erano infondate e dico viva gli alpini. A sinistra hanno insultato persino le penne nere”.

Decimo punto: sicurezza.
“Assumeremo 10.000 nuovi agenti per aiutare le nostre Forze dell’Ordine”.

Undicesimo punto: nucleare.
“Il nostro Paese ha sempre bisogno di energia, per ridurre il costo delle bollette servono le energie rinnovabili, ma anche il nucleare moderno è sicuro”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Gori e Renzi
Tensioni pd
Gori difende Renzi e richiama il Pd: “Non si diffama un (ex) segretario”
Generico agosto 2022
Verso il voto
Gallone: “Il mio partito ha coraggio e punta a una rivoluzione gentile e virtuosa”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI