Dramma a castro

In acqua per un bagno, ma non riemerge: 54enne muore sotto gli occhi del cognato fotogallery

Vittima una donna di origini polacche residente a Cene

Castro. Dramma sabato pomeriggio nelle acque del lago d’Iseo, dove una donna di origine polacche, Marzena Wanda Raczkowska, di 54 anni, è stata recuperata senza vita da sommozzatori e vigili del fuoco a Castro.

Pare che la donna, residente a Cene, fosse entrata in acqua per cercare un po’ di refrigerio, quando non è più riemersa. A lanciare l’allarme il cognato che si trovava con lei, su una spiaggetta in località Gre. Assente, al momento della tragedia, il marito della donna che era andato in paese a comprare del pesce, con l’idea di organizzare una grigliata la sera stessa.

Sul posto, intorno alle 15.45, sono intervenute l’ambulanza, i sommozzatori di Treviglio e Milano, oltre ai vigili del fuoco di Bergamo con i volontari di Lovere, e l’elisoccorso ma per la donna non c’era già più niente da fare: è stata recuperata a circa 6 metri di profondità e a 10 dalla riva.

Presenti anche i carabinieri del comando di Clusone per i rilievi di Legge e cercare di ricostruire esattamente l’accaduto.

Marzena Wanda Raczkowcka era originaria della Polonia e abitava a Cene. Era arrivata in Italia nel 2004. Faceva la casalinga, viveva con il marito Robert Urban e un paio di mesi fa li aveva raggiunti il fratello di lui. Con i due uomini, la 54enne sabato pomeriggio stava passando una giornata di relax sul Sebino.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI