• Abbonati
La curiosità

Calcio, BongiornoWork sul retro delle maglie gara del Pordenone

La titolare dell'azienda di Curno, originaria di Pordenone, è legata al club calcistico perché il padre è stato presidente dei neroverdi

Pordenone Calcio e BongiornoWork annunciano l’avvio di una nuova partnership per la stagione 2022/23, che vedrà l’azienda e-commerce di abiti da lavoro di Curno come back jersey partner su tutte le maglie del club.

“Crediamo fortemente nel Pordenone Calcio – ha spiegato Marina Bongiorno, ceo di BongiornoWork -, nel suo potenziale sportivo, sociale e imprenditoriale, di oggi come di domani, della prima squadra come dello straordinario settore giovanile; riteniamo da sempre lo sport un veicolo di promozione del brand fondamentale. Come valore aggiunto c’è anche la componente territoriale: la nostra famiglia è originaria di Pordenone, mio padre Sante del Pordenone Calcio è stato presidente e conserva bellissimi ricordi. Essere quindi sulle maglie dei neroverdi e scendere in campo con loro sarà motivo di particolare orgoglio, assicurandoci grande visibilità nazionale e locale, per radicare ulteriormente la nostra grande presenza in Friuli Venezia Giulia e in generale in tutta Italia. Insieme al presidente Mauro Lovisa, con cui c’è piena condivisione di valori, cultura del lavoro e passione, e tutto il Pordenone Calcio vogliamo raggiungere i massimi risultati”.

Con sede a Curno, BongiornoWork è l’e-commerce che veste il mondo del lavoro, dall’abbigliamento alle calzature antinfortunistiche, agli accessori.

“BongiornoWork è una realtà d’eccellenza assoluta a livello nazionale – ha commentato Mauro Lovisa, presidente del Pordenone Calcio -, con radici pordenonesi: far entrare nella nostra rete di partner una realtà di questo livello è molto importante per il percorso di crescita della società. Ringrazio Marina Bongiorno e tutto il suo team per l’entusiasmo dimostrato nel voler diventare protagonista del progetto neroverde. Al padre Sante, ex presidente del club, mi lega un particolare ricordo: è stato il mio primo presidente, quando giocavo nel Torre”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI